Caso Ragusa, a marzo l’udienza davanti al Gup: i figli parti offese al processo

0

PISA – Parti offese, i figli di Roberta Ragusa, Daniele Logli, maggiorenne  da poco piu’ di un mese, e la sorellina di soli 13 anni, si costituiranno parte civile insieme a 5 zii e 9 cuigini nel procedimento penale contro il marito della donna, accusato dalla Procura di Pisa di omicidio volontario e distruzione di cadavere per la scomparsa della moglie avvenuta la notte tra il 13 e il 14 gennaio di due anni fa. Il processo avrà inizio con l’udienza davanti al Gup, dottor Giuseppe Laghezza, il prossimo 6 marzo. E’ di questa mattina la notifica al figlio Daniele, per mano dei Carabinieri, della ichiesta di rinvio a giudizio per il padre.
L’avvocato del Foro di Firenze Cecilia Adorni Braccesi è stata  nominata curatrice speciale della figlia minorenne di Roberta Ragusa. La donna, come si ricorderà, è stata cercata a lungo, e invano, anche nelle acque del Lago di Massaciuccoli. Per l’accusa, al culmine di una lite avvenuta per strada, dopo che Roberta aveva scoperto chi era l’amante di Logli, lui l’avrebbe uccisa e poi avrebbe fatto sparire il cadavere. Per la difesa, invece, la donna si sarebbe allontanata volontariamente.

No comments

*