“C’è una barca a vela a circa 40 metri dalla costa”, scatta la multa

0

PIOMBINO – “C’è una barca a vela a circa 40 metri dalla costa, qui a Cala del Leone”. Il l telefono dedicato al 1530 squilla più volte presso la Sala Operativa della Guardia Costiera di Livorno. A chiamare sono cittadini ai quali non è passata inosservata la presenza di una imbarcazione lunga circa 12 metri, ancorata all’interno della fascia di mare che si estende per una distanza di 100 metri dalla scogliera, riservata ai bagnanti, come stabilito dall’Ordinanza della Capitaneria di porto n. 51/2011, di sicurezza balneare.
Viene immediatamente inviata in zona la motovedetta CP 867, che riscontra l’esattezza della segnalazione e invita il conduttore del mezzo a spostarsi più al largo, contestandogli la prevista violazione amministrativa.
Successivamente, da un controllo documentale, emerge che l’uomo è sprovvisto di patente nautica, necessaria per quel tipo di mezzo, dotato di motore ausiliario. Anche per tale trasgressione, i militari della Guardia Costiera elevano processo verbale, in conformità al Codice della Nautica da Diporto.
In totale circa 3.000 Euro di multa per il conduttore che, sin dal primo momento, ha evidenziato un atteggiamento collaborativo, ha riconosciuto le proprie colpe e si è scusato per l’accaduto.
L’episodio dimostra l’utilità del numero blu 1530: componendolo, gli utenti potranno segnalare direttamente all’operatore della Capitaneria di porto più vicina non solo le emergenze conclamate ma anche quei comportamenti incompatibili con la corretta fruizione del litorale, che potrebbero generare situazioni di pericolo.

No comments

*

Asl 12, nel 2013 oltre 40 studi clinici

Nell’Auditorium dell’Ospedale Versilia si è tenuta la XII edizione della Giornata della Sanità Versiliese dedicata alla sperimentazione clinica, alla quale hanno partecipato il Dott. Brunero ...