Celebrazione del 200° anniversario della fondazione dell’Arma

0

PISA – Alle ore 18.30 di domani 9 giugno 2014, all’interno della caserma Sandulli di Pisa, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Andrea Brancadoro, celebrerà il 200° anniversario della Fondazione dell’Arma, alla presenza delle più alte autorità civili e militari della città e di una rappresentanza dell’Associazione Nazionale Carabinieri.
La cerimonia di quest’anno segna una data storica: i duecento anni di vita di un’istituzione – l’Arma dei Carabinieri, appunto – che ha saputo ritagliarsi un ruolo fondamentale nella lunga storia d’Italia, esprimendo valori immutati nel tempo, trascinando con il coraggio, la fedeltà e l’esempio le coscienze del suo popolo, fino a divenirne un imprescindibile punto di riferimento.
Una data, quindi, a leggere la quale si percepisce chiaramente, oggi come non mai, la longevità dei sentimenti che hanno sempre animato i carabinieri: sentimenti che, attuali ed antichi al tempo stesso, legano indissolubilmente i Carabinieri alla Nazione ed ai suoi cittadini, in una comunione di valori che costituisce il migliore viatico per il presente ed il futuro.
E’ questo, in sintesi, l’incipit del discorso che pronuncerà il Comandante Provinciale nel corso della cerimonia. Il Colonnello Brancadoro non mancherà poi di sottolineare l’impegno dei carabinieri per garantire la sicurezza del territorio, illustrando gli indirizzi programmatici per una più proficua attività di controllo del territorio e gli immediati obiettivi da raggiungere in un contesto di reciproca collaborazione con tutte le realtà istituzionali.
Un intervento volto ad illustrare il ruolo dei Carabinieri nella realtà pisana, ma anche a proporre gli orientamenti dell’Arma per il miglioramento delle condizioni di sicurezza, pur in contesto di ristrettezze finanziarie, certamente limitative delle risorse disponibili.

A seguire, anche un breve cenno ai dati salienti dell’attività operativa nell’anno appena trascorso, per chiarire quanto e come i Carabinieri di Pisa abbiano inciso sulla vivibilità del territorio sia a livello preventivo che repressivo.
La cerimonia – sobria, essenziale e senza pubblico – si concluderà con la consegna delle ricompense ai militari della provincia che si sono distinti in particolari operazioni di servizio.
L’Arma di Pisa ringrazia anticipatamente le Autorità che interverranno, rivolgendo un ringraziamento particolare alla stampa per la particolare attenzione sempre rivolta alla nostra Istituzione.

No comments

*