Chiusura centro stampa a Livorno: Ripani e Mugnai presentano un’interrogazione parlamentare al ministro Di Maio

I deputati forzisti Elisabetta Ripani e Stefano Mugnai interrogano il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi di Maio, per conoscere come intenda muoversi l’esecutivo relativamente alla chiusura del Centro stampa del gruppo Gedi Printing di Livorno. Il Gruppo Editoriale Gedi (ex Finegil) è titolare, tra gli altri quotidiani, anche de Il Tirreno e La Repubblica. Il 12 giugno il gruppo ha reso nota ai sindacati la decisione di procedere alla chiusura – nell’ambito di una ristrutturazione nazionale e a partire dall’1 novembre 2018 – del Centro stampa di proprietà di Gedi Printing nella città di Livorno, creando incertezza sul futuro professionale dei 29 lavoratori poligrafici. La notizia interviene in un momento di grande fragilità occupazionale per la città di Livorno che la porta ad essere un’Area di crisi complessa. Data la decisione dell’azienda, è necessario entrare nel merito della riorganizzazione del servizio e, più specificatamente, della ricollocazione dei 29 lavoratori poligrafici attualmente impiegati su Livorno, a tutela dell’occupazione e dei diritti dei lavoratori. Al momento pare sia previsto il riassorbimento nella nuova sede di stampa dei quotidiani, a Firenze, solamente di due o tre unità, mentre ai rimanenti poligrafici sarebbero state proposte nuove sedi di lavoro tra Torino e Mantova. Da qui nasce l’urgenza dell’interrogazione parlamentare indirizzata al ministro Di Maio per conoscere quali azioni di competenza intenda assumere, di concerto con la Regione Toscana e i sindacati, al fine di individuare percorsi di salvaguardia dei livelli occupazionali che assicurino la piena ricollocazione dei 29 lavoratori, concordando al tempo stesso soluzioni che impattino nel minor modo possibile sulla loro condizione esistenziale, familiare e professionale. La tensione sta crescendo, il Governo deve necessariamente intervenire.

mugnairipani