Ciao Cannella: la Labrador che curava i bambini al Meyer è volata in cielo

0

FIRENZE – E’ morta, all’età di 12 anni. Bellissimo esemplare di Labrador era conosciuta in Italia e in tutto il mondo per essere il cane utilizzato al Meyer per la pet teraphy. A dare l’annuncio della sua scomparsa su Facebook è stata l’associazione Antropozoa Farm con un post che ha commosso tutti. “Cannella è dolcezza. Cannella è forza.
È istinto. È empatia con gli esseri umani. È una maestra per gli altri cani. È una leader, ma sa vivere nel branco senza dominare. È amore per i bambini che la amano come pochi altri animali sono riusciti a farsi amare. È capace di stare con i piccoli, è in grado di assistere i grandi, affiancare gli anziani, sostenere le persone disabili, stimolare i ragazzi con autismo. Cannella è silenzio, osservazione, e poi azione, gioia, gioco. È stata il riferimento di alcuni amici di Antropozoa diventando il “loro” cane, lasciando un’impronta indelebile nei loro cuori e piangendo quando se ne sono andati per sempre. Cannella è per noi un simbolo, un esempio, una sintesi di tutto quello che facciamo e che abbiamo fatto. Cannella è tanto per noi. E lo sarà per sempre. Anche se ora non c’è più. È volata in cielo a raggiungere quei bambini che tanto l’hanno amata qui sulla terra. Siamo sicuri che si stanno abbracciando, come noi non potremo abbracciarla più. E giocheranno insieme. Ciao, piccola. Grazie per quello che hai donato a tutti noi e a tanti di più”. Molte le pubblicazioni scientifiche dedicata a questo Labrador che è stato vicino a tantissimi bambini, riuscendo a farli alzare dal loro letto di ospedale dopo delicatissimi e difficili interventi neurologici. Per qualcuno che non ce l’ha fatta, Cannella è stata vicina a loro fino all’ultimo istante di vita. Riposa in pace piccolo angelo peloso.

No comments

*