Cisanello, Fratelli d’Italia all’attacco

0

PISA – Fratelli d’Italia all’attacco sul caos nell’ospedale: “Inutile spendere milioni di soldi pubblici per l’infrastruttura senza investire sul know how. I pazienti prima di tutto”

“La Asl ha la responsabilità della qualità della vita dei pazienti dell’ospedale di Cisanello, dove ogni giorno si assiste a una vera e propria odissea delle persone che devono trasferirsi da una parte all’altra della struttura: la direzione agisca immediatamente per risolvere il problema degli spostamenti interni con le ambulanze, non è accettabile che ogni volta che si realizza un nuovo ospedale, spendendo ingenti risorse pubbliche, il servizio vada a peggiorare”. Così il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione e candidato a governatore Giovanni Donzelli e il responsabile provinciale del partito Filippo Bedini, intervengono sui disservizi che da molto tempo si registrano all’ospedale pisano.

“Vorremmo capire chi sia responsabile della qualità dei servizi all’interno dell’ospedale e soprattutto della qualità della degenza dei malati – aggiungono Donzelli e Bedini – è inutile investire milioni in strutture nuove e dotate se poi si blocca tutto davanti a un banalissimo problema di coordinamento tra addetti ai lavori. Non riuscire a coordinarsi nell’epoca della comunicazione ipertecnologica è grottesco: si è investito troppo sulle strutture e troppo poco sul know how necessario a far rendere al meglio la macchina nuova e super moderna dell’ospedale. Esattamente ciò che da mesi denunciano i lavoratori e che già avevano rilevato in un sopralluogo effettuato da Fratelli d’Italia”.

“Cisanello è il classico ‘gigante coi piedi d’argilla’: nonostante sia costato diversi milioni di euro non riesce a garantire ai cittadini le cose basilari – proseguono Donzelli e Bedini – non è possibile che in seguito ad un investimento così grande il servizio sia peggiorato. Queste infrastrutture devono essere funzionali al miglioramento della qualità della vita dei pazienti e se questo non succede, come purtroppo ci mostrano anche altri casi di nuovi ospedali in Toscana, come il San Luca di Lucca – concludono gli esponenti di Fratelli d’Italia – vuol dire che si è sbagliato tutto”.

No comments

*