Coltivano droga, in manette tre cinesi e un vietnamita

0

PRATO  – Il personale della sezione antidroga della Squadra Mobile ha arrestato quattro cittadini stranieri (3 cinesi ed un vietnamita) ritenuti responsabili dei reati di coltivazione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso Art 73 c. 1 Bis DPR 309/90, art 80 n 2 DPR 309/90 e concorso di persona nel reato art 110 cp sequestrando un ingente quantitativo di stupefacente del tipo marijuana in foglie ed infiorescenze.
In particolare nell’ambito di attività investigativa gli operatori avevano acquisito notizie in merito ad una villa posta in zona nord pratese località “Le Sacca” utilizzata da cittadini stranieri che avevano avviato da alcuni mesi un’intensa attività illegale con coltivazione di marijuana, immessa successivamente sul mercato pratese ed oltre confini provinciali attraverso canali interni della comunità cinopopolare presente in città. Nella giornata veniva quindi predisposta un’attività di osservazione che consentiva di intercettare la villa in argomento e verificare all’interno della stessa dei locali adibiti a serre con una molteplicità di piante di marijuana sistemate in un “habitat” appositamente creato per lo sviluppo e la crescita della singolare vegetazione. Nella circostanza venivano bloccati quattro cittadini orientali due dei quali iniziavano un disperato quanto vano tentativo di fuggire all’operazione di polizia giudiziaria. Accompagnati in Questura dopo le procedure di rito sono tatti quindi arrestati e meSsi disposizione della competente Autorità Giudiziaria che ne ha disposto la traduzione in carcere.
Complessivamente sono state sequestrate quasi mille piantine di marijuana che venivano coltivate grazie ad un complesso sistema di irrigazione e illuminazione. La villa è di proprietà di italiani che l’avevano affittata a dei cinesi regolari, risultati essere prestanome di chi invece gestiva l’attività.

No comments

*