“Come si fa a diventare Ministro dell’istruzione? La Giannini in visita a Lucca

0

LUCCA  – “Come si fa a diventare Ministro dell’istruzione?” Con questa domanda Alessandro, classe terza della scuola primaria Lombardo Radice di Lucca, è intervenuto al secondo appuntamento degli “Incontri con le eccellenze” all’auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca dove questa mattina il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini, il presidente della FBML Alberto Del Carlo e il presidente dell’Accademia dei Lincei Lamberto Maffei hanno accolto il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, Stefania Giannini.
“Ho studiato con impegno e serietà, ho seguito la mia passione per le lettere classiche.. ed ho avuto anche un po’ di fortuna”, ha risposto il Ministro.

Moltissimi gli argomenti affrontati insieme al pubblico: in sala infatti c’erano diversi studenti degli istituti superiori “Fermi”, “Pertini”, “Giorgi” e del Liceo classico di Barga, insieme a docenti, dirigenti e alle massime autorità cittadine. Gli interventi degli studenti più piccoli hanno destato interesse per la loro sagacia e per il progetto sperimentale che li coinvolge a scuola, guidati dalla maestra Patrizia Piccinini, che prevede l’apprendimento della matematica con l’uso di un manuale finlandese.

Rispondendo poi alle domande degli studenti più grandi, Stefania Giannini ha ripercorso tutte le tappe della riforma de #labuonascuola che sta attuando: informatizzazione e internazionalizzazione, più ore di stage nelle aziende, maggiore spazio alla pratica e ai laboratori senza trascurare la preparazione classica, costante aggiornamento e migliore preparazione dei docenti, anche nel seguire gli alunni con disabilità. Fanno parte del disegno di riforma anche un maggiore spazio allo sport e un più diffuso studio della lingua straniera, già a partire dalla primaria, così come una migliore partecipazione di studenti e famiglie alla vita scolastica con la possibilità di esprimere forme di giudizio sulla qualità di insegnamento.

Il prossimo appuntamento sarà con l’ex primo ministro Giuliano Amato che prenderà parte ad “Incontri con le eccellenze” parlando “Sul mondo, sull’Europa, sull’Italia” sabato 21 marzo alle 17,30.
Un particolare ringraziamento va alla scuola “Pertini” i cui studenti hanno operato un gradito servizio di accoglienza dei partecipanti all’incontro.

No comments

*