Consap: “Negato l’ingresso in caserma all’assemblea sindacale al vice presidente della Camera”

0

“La Polizia incontra il Vice presidente della Camera Di Maio, ma il Ministero vieta di farlo entrare in assemblea dentro la Caserma di Polizia”. La nota stampa che pubblichiamo integralmente è a firma del segretario nazionale del Consap, Gianluca Pantaleoni: “Centinaia di operatori delle forze dell’ordine, prevalentemente poliziotti, ma anche di altre forze di Polizia, hanno partecipato all’assemblea indetta dal Sindacato di Polizia Consap dall’eloquente titolo “la Polizia incontra le Istituzioni, le Istituzioni incontrano la Polizia” All’incontro, organizzato dalla Segreteria provinciale della Consap di Palermo, e coordinato dal neo segretario provinciale Igor Gelarda, ha partecipato il Vice Presidente della Camera, Luigi di Maio, che già da diverso tempo segue da vicino le vicende collegate al comparto sicurezza.  L’assemblea si è sviluppata con una sorta di dibattito tra i poliziotti e l’On. Di Maio, che ha risposto a numerose domande afferenti a vari argomenti tra i più svariati. Il desiderio di conoscere e di confrontarsi con le istituzioni è sembrato molto forte tra i poliziotti stessi, alcuni dei quali accorsi perché simpatizzanti dei 5 stelle, altri per semplice curiosità, altri perchè hanno abbracciato il nuovo gruppo del Consap palermitano che, per via della sua forte impostazione critica e ribelle è in forte ascesa tra i poliziotti palermitani. Basti pensare che negli ultimi mesi le numerose segnalazioni provenienti dalla Consap di Palermo, per mal funzionamenti e storture in polizia, ha portato alla presentazione di oltre 30 interrogazioni parlamentari, e numerosi interventi in sedi istituzionali e denunce mediatiche.  L’incontro si è svolto all’Educandato Statale Maria Adelaide, e non alla Caserma Pietro Lungaro come richiesto dalla Consap, dopo che il Ministero ha negato agli organizzatori di potere tenere la manifestazione all’interno della Caserma di Polizia. Le ragioni? Da Roma sostengono che il regolamento di Polizia, che risale a 35 anni fa, vieta la partecipazione di un non poliziotto ad una assemblea sindacale che si svolge all’interno dei locali della Polizia! Insomma, l’On. Di Maio, uno delle più alte cariche dello Stato, secondo il Ministero sarebbe stato l’intruso!  Sono felice di come sia andata la manifestazione- afferma Igor Gelarda, già Segretario regionale della Consap ora anche provinciale. La risposta dei miei colleghi è stata forte e positiva. Questo è il primo di una serie di incontri che la Consap palermitana intende organizzare e che mirano ad avvicinare le forze di Polizia alle Istituzioni. Non prendiamoci in giro, anche se noi rappresentiamo le Istituzioni e le difendiamo, a volte anche con il sacrificio della nostra vita, per i poliziotti stessi la parola Istituzione e Stato sono fin troppo spesso qualche cosa di astratto e lontano. Come per tutti i cittadini. E così abbiamo portato un “pezzo” di istituzione, tra l’altro molto giovane e dinamica, in mezzo a noi. Mi dispiace che il Ministero, che ha risposto ad un quesito del Questore di Palermo, non ci abbia permesso di svolgere l’assemblea a casa nostra invocando il divieto di partecipazione a persone non appartenenti alla polizia di stato. Il diniego per entrare in caserma di Polizia- rincara la dose il Segretario Nazionale della Consap Gianluca Pantaleoni, che ha partecipato all’iniziativa – c’è sembrato a dir poco assurdo, fuori da ogni logica. Eppure mi sembra che dentro le caserme di Polizia entri un po’ di tutto, come nel caso della Caserma di Polizia Bixio di Napoli, la cui palestra è stata chiusa oltretutto anche in odore di Camorra. Ma a Palermo non siamo riusciti a fare entrare un rappresentante dello Stato, un volto pulito! E’ stata persa l’ennesima occasione per accorciare le distanze tra Stato e cittadini!”

No comments

*