Contrasto alla prostituzione sulle strade di Altopascio: 3 sex worker accompagnate in Questura

0

ALTOPASCIO – Continuano i controlli sulle strade di Altopascio. Nella serata di ieri, venerdì 24, due pattuglie della Polizia Municipale, coordinate dall’Ufficiale responsabile della sicurezza urbana, hanno effettuato controlli nei confronti di alcune persone dedite ad attività di prostituzione, di diverse nazionalità, europee e non europee: tre di queste sono state accompagnate in Questura a Lucca per identificazione.

 
Le operazioni rientrano nel piano di controlli promosso dalla giunta D’Ambrosio e partito a gennaio, che prevede, tra le altre cose, la collaborazione tra gli agenti della Municipale e le altre forze dell’ordine, per accertamenti e indagini, così da monitorare il territorio in modo capillare, continuativo ed efficace. Dopo la presenza ripetuta del Reparto prevenzione crimine della Toscana – che tornerà prossimamente – due giorni fa è stata la volta della Polizia stradale.
 
«L’azione più delicata, anche contrastare la prostituzione – commenta il Sindaco, Sara D’Ambrosio – va svolta sul piano della prevenzione, per eliminare in partenza o comunque scoraggiare fortemente le situazioni di illegalità. Penso, per esempio, allo sfruttamento della prostituzione e non solo a chi materialmente esercita quella professione: un territorio controllato è un territorio che in modo naturale e col tempo respingerà sempre più questi fenomeni. Per questo la presenza fisica delle forze dell’ordine sulle strade è così importante: ad Altopascio la riorganizzazione della Polizia Municipale non è ancora terminata e stiamo studiando nuove soluzioni per rendere ancora più efficace il servizio».

 

No comments

*