Contro il cancro al seno, la città delle Mura si tinge di rosa

0

LUCCA – La città di Lucca aderisce alla campagna Nastro Rosa, realizzata nel mese di ottobre in tutto il mondo per sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza vitale della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno. Un simbolo e una iniziativa di approfondimento sono i segni distintivi di questa azione di sensibilizzazione promossa dal Comune in collaborazione con la Provincia, la consigliera provinciale di parità, la Azienda USL 2 di Lucca, le associazioni “Don Franco Baroni” onlus e “Silvana Sciortino”, “La città delle donne”, “Centro Donna”, “Communitas” e “SOS Angeli”.

A partire da sabato 25 ottobre 2014 e fino a mercoledì 29 il simbolo più pregnante di Lucca, le Mura della città (nella fattispecie la porta Elisa, che ben si presta per il colore candido dei marmi) saranno suggestivamente colorate di rosa proprio per ricordare il mese della prevenzione del tumore che è fondamentalmente femminile (anche se esiste una casistica, sia pure marginale, di tumore al seno contratto dagli uomini).

Mercoledì 29 alle 21 nella casermetta del Ciscu presso il baluardo San Paolino si terrà una serata informativa dal titolo “Fuori classe”, durante la quale alcune giovani donne che hanno affrontato il cancro racconteranno la loro esperienza. Il direttore sanitario dell’Azienda USL2, Lorenzo Roti, con alcuni medici della “Breast Unit” dell’ospedale “San Luca” illustreranno il tema della prevenzione, della diagnosi precoce e della cura del tumore al seno così come è organizzata sul territorio.

“Sappiamo bene che oggi alcune tipologie di carcinoma possono essere sconfitte – sostiene l’assessore alle politiche sociali e di genere Ilaria Vietina –. Ma sappiamo anche che la diagnosi precoce è l’arma più affilata che abbiamo a disposizione in questa lotta. In particolare per il tumore al seno un corretto stile di vita, uno screening sempre più mirato e quindi una consapevolezza sempre maggiore da parte delle donne, rappresentano i punti di vera forza che noi abbiamo a disposizione. Per questo aderiamo con convinzione, e non solo formalmente, alla campagna. Vogliamo infatti che sempre più donne abbiano consapevolezza del problema e delle soluzioni che esistono. Il nostro vuole essere un messaggio vitale e positivo”.

No comments