Controlli delle Fiamme Gialle al Moto Gp del Mugello: 183 persone per spaccio e/o uso di sostanze stupefacenti

FIRENZE – Il dispositivo di controllo svolto dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Firenze durante l’ultimo fine settimana, in concomitanza con lo svolgimento del Gran Premio di motociclismo del Mugello, ha consentito di sequestrare complessivamente 735 grammi di sostanza stupefacente (34 gr. di cocaina, 396 gr. di marijuana, 234 di hashish e 70 spinelli) e segnalare conseguentemente alle competenti Autorità Giudiziarie e Prefettizie 183 persone responsabili. In tale contesto, sono stati sottoposti a sequestro altresì circa 2.000 articoli contraffatti e contestate sanzioni amministrative per irregolarità fiscali e violazioni alle norme ammnistrative sul commercio per € 30.000.

Il piano straordinario dei controlli – che ha visto impiegati, di giorno e di notte, oltre 80 Finanzieri appartenenti alla Tenenza del Corpo di Bordo S. Lorenzo e di tutti i Reparti dipendenti dal Gruppo di Firenze – ha visto la presenza anche di unità cinofile antidroga della Guardia di Finanza provenienti da tutta la Regione Toscana (Livorno, Massa Carrara, Piombino e Pisa) con la finalità di presidiare le vie di accesso alla zona dell’autodromo a partire dai caselli autostradali di Firenzuola e Barberino del Mugello. L’ausilio del cane è stato di fondamentale importanza per individuare le sostanze stupefacenti occultate sia sui mezzi (automobili, camper/caravan e roulotte) che sulle persone. Particolarmente ingegnosi sono risultati essere i nascondigli, poiché oltre che negli indumenti intimi, nelle scarpe e/o in zaini o borsoni, le sostanze sequestrate sono state rinvenute nascoste all’interno di tubature interne dei bagni installati sui mezzi di trasporto, nelle plafoniere dei camper, celati in barattoli di caffè/cioccolata (per confondere il fiuto del cane) oppure dentro le lamiere di un carrello-rimorchio o nel sellino di una mountain bike.

Gli accertamenti in campo tributario hanno interessato invece circa 70 commercianti tra esercenti ambulanti e/o a posto fisso, che vendevano generi alimentari e merchandising vario, all’interno e negli spazi contigui all’autodromo nei cui confronti sono state contestate violazioni ammnistrative per la mancata emissione dello scontrino fiscale e/o della ricevuta fiscale, in relazione a beni/merci vendute. Anche nel settore dell’abusivismo commerciale, sono state individuate 4 persone che, all’interno dell’autodromo, senza autorizzazione e in totale evasione fiscale, sono stati sorpresi a commercializzare bibite e generi alimentari di vario genere, procedendo al sequestro amministrativo di oltre 1.000 lattine. Per questi ultimi, sarà richiesta alla competente Autorità di P.S. il divieto di recarsi, per i prossimi 3 anni, nei Comuni di Scarperia e San Piero a Sieve.

Non sono mancati neanche casi di contraffazione del merchandising ufficiale delle case motociclistiche e dei piloti, con il sequestro di oltre 2.000 prodotti venduti abusivamente (abbigliamento, cappelli, adesivi, poster, calendari e stampe).

I militari della Guardia di Finanza hanno provveduto anche alla denuncia all’A.G. di un soggetto che aveva tentato di introdursi all’interno del circuito scavalcando la recinzione perimetrale di sicurezza. L’uomo, un cinquantenne fiorentino, è stato immediatamente raggiunto dal provvedimento di Daspo.