Controlli e denunce, Prato al “setaccio” e polizia in azione

0

PRATO – Serata movimentata, e polizia in azione nella città toscana del “tessile”.

Ieri, alle 19.20 circa, un equipaggio delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in piazza Stazione, notava un individuo sospetto in strada che, alla vista della pattuglia della Polizia di Stato, si allontanava speditamente in direzione centro città, riuscendo momentaneamente a far perdere le proprie tracce. Poco dopo tuttavia lo stesso veniva avvistato in viale Vittorio Veneto, provvedendo pertanto gli Operatori della Polizia di Stato a fermarlo per procedere alla sua formale identificazione, cosa subito apertamente osteggiata dall’uomo che, aggredendo e offendendo verbalmente gli Agenti, cercava nuovamente di sottrarsi al controllo, divincolandosi con violenza, spintonando e minacciando i medesimi di improbabili conseguenza dal loro operato, i quali si vedevano costretti a porlo momentaneamente in sicurezza nell’auto di servizio, definitivamente identificandolo per un trentasettenne pratese pluripregiudicato per reati di varia natura e attualmente sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, conducendolo quindi in Questura dove è stato pertanto denunciato in stato di libertà per i reati di oltraggio, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale.

Quasi contemporaneamente, alle 19.30 circa, lo stesso equipaggio delle Volanti, nel corso dell’attenta attività di prevenzione e controllo effettuata in piazza Stazione, notava in strada anche la presenza di una coppia di noti pregiudicati italiani che, compiutamente identificati quali una venticinquenne e un quarantaquattrenne, entrambi fiorentini peraltro già raggiunti da un precedente provvedimento di Foglio di via obbligatorio con divieto di far ritorno nel comune di Prato per tre anni, emesso dal Questore di Prato nel settembre del 2012, quindi pienamente in vigore, sono stati pertanto denunciati in stato di libertà per il reato di inosservanza del citato provvedimento.

Più tardi, alle 22.45, il personale delle Volanti, nel corso di attenta attività di prevenzione e controllo effettuata nella c.d. chinatown pratese, procedeva all’identificazione in via D. Chiesa del conducente di un ciclomotore che si aggirava in maniera sospetta in zona il quale, generalizzato per un quarantaseienne cinese residente a Prato, risultava essere straniero regolarmente soggiornante sul T.N. ma privo di qualsiasi titolo abilitante la guida in Italia, determinandosi pertanto la sua denuncia in stato di libertà per il reato di guida senza aver mai conseguito la patente, mentre il ciclomotore è stato sottoposto a sequestro ed affidato in giudiziale custodia a un locale soccorso stradale.

No comments