Corruzione nel settore sanitario, in manette tre imprenditori

0

FIRENZE – Nella mattinata odierna, militari del Gruppo Tutela Spesa Pubblica del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Firenze hanno dato esecuzione al provvedimento di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Firenze Angelo Antonio Pezzuti, su richiesta della Procura della Repubblica, pm Luca Turco e Giuseppina Mione,  nei confronti di tre soggetti: B.R. classe 1936, B.M. classe 1962 e B.R. classe 1960, imprenditori operanti nel settore sanitario, indagati per l’ipotesi di reato di cui agli articoli. 321 c.p. – in relazione agli artt. 319 e 320 c.p. – e 319bis c.p..

I tre imprenditori, padre e due figli, sono finti agli arresti domiciliari, nell’ambito di un’inchiesta per corruzione nella fornitura di presidi sanitari in ospedali. Indagati anche cinque medici. La procura di Firenze ipotizza che ci sia stata una corruzione tramite scambio di regali e offerta di viaggi e vacanze. Le perquisizioni  hanno riguardato Toscana, Emilia Romagna, Lombardia, Liguria e Piemonte.

 

 

Le indagini sono tuttora in corso.

No comments

*