Crimine, i Carabinieri intensificano i controlli

0

CARRARA – I militari della Compagnia Carabinieri di Carrara, nel corso degli ultimi giorni, hanno intensificato il numero dei servizi di controllo del territorio, incrementando in particolar modo quelli svolti in arco serale e notturno, volti alla prevenzione e repressione dei reati cosiddetti “predatori” e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Di rilievo i risultati conseguiti dai militari che hanno tratto in arresto, per diversi reati, ben cinque persone. Il primo a finire in manette è stato un giovane marocchino, pluripregiudicato, che veniva notato, in via Cavallotti, nella serata del 25 u.s., dai militari della stazione di Avenza in atteggiamento sospetto, tanto da indurre gli stessi a fermarlo per verificare il motivo del suo strano comportamento; l’intuizione dei Carabinieri si rivelava giusta in quanto il giovane, alla vista dei militari, cercava, invano, di nascondere in bocca una dose di cocaina; vistosi scoperto il pregiudicato tentava di darsi alla fuga, spintonando e colpendo i militari che tuttavia riuscivano prontamente a bloccarlo; la successiva perquisizione personale consentiva di rinvenire, abilmente nascoste in una scarpa, ulteriori due dosi della predetta sostanza stupefacente; per il magrebino sono quindi scattate le manette ai polsi per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale; per lo stesso, dopo una nottata passata presso le camere di sicurezza della Caserma di via Chiesa, la mattina seguente è stato convalidato l’arresto presso la Procura di Massa.

Poche ore più tardi veniva tratto in arresto un altro pregiudicato, questa volta del luogo, già noto alle forze dell’ordine; nella circostanza i militari dell’Aliquota Radiomobile sorprendevano il predetto, sottoposto alla misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno, in Piazza Menconi di Carrara, in evidente stato di ubriachezza, senza alcuna autorizzazione ed in palese violazione degli obblighi imposti dalla citata misura; il giovane quindi veniva dichiarato in stato d’arresto e condotto presso il proprio domicilio e successivamente presso il Tribunale di Massa ove avveniva la relativa convalida.

Altra operazione di servizio veniva condotta nel pomeriggio di ieri 27 novembre 2014 quando i militari dell’Aliquota Radiomobile, unitamente a quelli della Stazione di Avenza, dopo aver attentamente osservato le mosse di un pregiudicato del luogo, decidevano di fermarlo, in via Marina, per sottoporlo ad un’attenta perquisizione, sia personale che domiciliare; anche in questo caso la scelta dei Carabinieri si rivelava azzeccata in quanto proprio presso l’abitazione del giovane venivano rinvenuti oltre 43 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, quindici dosi di hashish, per un peso di 23 grammi circa, nonché materiale atto al confezionamento; il giovane, condotto presso il comando della Compagnia di via Chiesa, veniva dichiarato in stato d’arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e poi riportato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari. Nella mattinata odierna, presso il tribunale di Massa l’arresto è stato convalidato.

Altri due arresti sono stati effettuati nelle prime ore del mattino di oggi, 28 novembre,  dai militari della stazione Carabinieri di Carrara; gli stessi, in via Milazzo, hanno sorpreso due giovani del luogo, pregiudicati, che dopo aver forzato i tappi dei serbatoi di alcune macchine, hanno cercato di asportarne il carburante; l’intervento dei Carabinieri ha però impedito che vi riuscissero; i due sono quindi stato tratti in arresto per tentato furto in concorso e successivamente condotti presso le loro abitazioni in regime di arresti domiciliari; nel pomeriggio si è tenuta l’udienza di convalida presso il Tribunale di Massa.

No comments

*