Dai domiciliari alla cella: era stato condannato per falsa testimonianza e rapina

0

LAMPORECCHIO – Proseguirà presso il carcere di Pistoia la detenzione domiciliare che stava scontando  presso la sua abitazione,  S.S., pregiudicato 41enne domiciliato a Lamporecchio. L’uomo era ai domiciliari per una serie di reati fra cui una condanna per falsa testimonianza ed una rapina consumata nel febbraio del 2016 a Montecatini ai danni di una donna alla quale aveva sottratto  una borsetta con effetti personali ed uno smartphone, dopo averla  violentemente spintonata tanto da procurarle una ferita alla testa per la quale aveva dovuto ricorrere alle cure del Pronto soccorso di Pescia. Le prescrizioni della detenzione domiciliare sono state più volte violate dal 41enne  per cui il  Tribunale  di Firenze ha deciso l‘applicazione della detenzione in carcere.

I militari del Norm di Montecatini  terme hanno invece denunciato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio un 19enne di Montecatini, già noto alle forze di polizia. Il giovane era stato controllato a Chiesina Uzzanese nel pomeriggio di ieri mentre si trovava a bordo di un auto di un amico, risultato estraneo ai fatti. Sottoposto a   perquisizione è stato trovato in possesso di sei dosi di Marijuana già pronte per lo spaccio e di quasi 400 euro, ritenuti provento dell’illecita attività. Nell’abitazione del giovane i militari hanno reperito  un ulteriore piccola quantità del medesimo stupefacente custodito in una scatola nascosta in camera da letto. Stupefacente e danaro sono stati sequestrati.

No comments

*