Dal cibo al marmo con un comune denominatore: il bianco. Massa si prepara al Natale

0

MASSA – Dal cibo al marmo con un comune denominatore: il bianco. Gioca attorno al colore l’originale iniziativa di avvicinamento al Natale promossa da Coldiretti e dal Comune di Massa con  l’associazione Astrambiente e il CCN Massa da Vivere in programma, sabato 6 dicembre, per tutto il giorno, tra il loggiato di palazzo civico, la sala consigliare ed il teatro Guglielmi.

Bianco come il Candia. Bianco come il lardo. Bianco come il formaggio. Bianco come la farina. Il bianco è il colore che caratterizza ed identifica molti degli straordinari ed eroici prodotti del nostro paniere agroalimentare. E non solo. Bianco è anche il marmo.

Saranno queste alcune delle meravigliose eccellenze massesi protagoniste de “I bianchi apuani”, il ciclo di eventi nati da un’idea di Coldiretti che spaziano dall’esposizione-mercato di vendita diretta alla convegnistica fino alla presentazione di iniziative editoriali che intendono costruire un percorso di riscoperta del valore e dell’importanza del territorio montano e collinare attraverso l’espressione delle produzioni agricole, agroalimentari ed artigianali contraddistinte dal colore bianco.

Con I bianchi apuani – spiega Vincenzo Tongiani, Presidente Provinciale Coldiretti – portiamo fin dentro il cuore della città il buono ed il bello, il fascino, la curiosità e l’ottimismo, la fatica e la costanza di un mondo fatto di esperienze e storie che contribuiscono alla formazione della nostra identità diventando elemento di attrazione turistica, intrattenimento e cultura”.

Chiara l’intenzione del progetto di creare da una parte un contenuto di richiamo per il centro cittadino e dall’altra di valorizzare tutte quelle realtà ed esperienze che operano nelle zone marginali del nostro comprensorio che svolgono un ruolo anche di tutela del territorio e del presidio.

Grazie a Coldiretti, per un giorno, la città accoglie la montagna; sarà l’opportunità – spiega Gabriele Carioli, Assessore alle Attività Produttive del Comune di Massa – di conoscere alcuni prodotti tipicamente nostrani che molti di noi apprezzano nelle tavole ma di cui non conoscono la tipicità e la produzione, così come sarà l’occasione per promuovere le nostre colline e le nostre montagne in un’ottica di recupero”. Per Claudio Palandrani dell’associazione Astrambiente i “bianchi apuani sono un’occasione preziosa per ripensare alla nostra tradizione nella prospettiva di uno sviluppo che sia compatibile con l’ambiente e costituisca una potenzialità reale per creare opportunità di lavoro giovanile e ricchezza economica per il territorio”.

Gli eventi. Cibo ed artigianato sotto il loggiato del Comune. Per tutto il giorno, dalle 9.00 alle 19.00 il loggiato è pronto a diventare uno show-room dove fare acquisti, iniziare a pensare già ai regali di Natale, meglio se a km zero, ed ammirare le mani sapienti degli artigiani. In esposizioni anche sculture ed opere realizzate in marmo bianco. Non solo. A fianco dell’esposizione sono in agenda altri due momenti dedicati più a saziare la cultura che la pancia: il convegno alle ore 11.00 presso la sala consigliare del Comune di Massa dal titolo “A.A.A Agricoltura, Ambiente ed Assetto del territorio” a cui parteciperanno Alessandro Volpi (Sindaco di Massa), Gabriele Carioli (Assessore Attività Produttive Comune di Massa), Loris Rossetti (Consigliere regionale) e Vincenzo Tongiani (Presidente Coldiretti Massa Carrara). Sono invece in programma al Teatro Guglielmi, alle ore 16.00, la presentazione in anteprima della guida “Candia con Gusto” ed il libro “Il miracolo dei prodotti tipici di Massa Carrara” di Emanuele Bertocchi. Le presentazioni sono a curate da Claudio Palandrani. L’ingresso alle iniziative è gratuito. Per informazioni www.massacarrara.coldiretti.it oppure www.facebook.com/coldirettimassacarrara

No comments

*