Danneggia i mezzi in sosta nella zona di Santo Spirito, la Polizia arresta un 30enne tunisino

0

FIRENZE – In poco tempo ha gettato a terra alcuni ciclomotori, lanciato sul marciapiede una bicicletta e strappato lo specchietto di un’autovettura in sosta. L’episodio è accaduto ieri sera nella zona di Santo Spirito dove la polizia ha arrestato il responsabile del gesto con l’accusa di danneggiamento aggravato continuato.

Si tratta di un sedicente cittadino tunisino di 30 anni, in Italia irregolare e senza fissa dimora.

Ad allertare il 113 sono stati alcuni residenti del quartiere con le testimonianze dei quali gli agenti delle volanti hanno ricostruito il passaggio dello straniero per le vie di Oltrarno individuando così una serie di mezzi danneggiati.

In via Maffia sono stati colpiti tre ciclomotori, in via Santa Monaca un’auto e una bicicletta e tra via Sant’Agostino e Santo Spirito almeno altri cinque motorini.

I poliziotti hanno rintracciato e bloccato il magrebino al centro di piazza Santo Spirito.

L’uomo è stato subito riconosciuto dai numerosi testimoni che avevano assistito a distanza ai suoi immotivati e ripetuti gesti violenti accompagnati da grida.

Il 30enne tunisino, denunciato anche per la violazione degli obblighi sul soggiorno, era già conosciuto alle forze dell’ordine per i suoi, anche specifici, precedenti di polizia.

In nottata le volanti hanno poi ritirato la patente a tre persone sorprese alla guida dei loro veicoli con tassi alcolemici oltre i limiti di legge.

Due fiorentini di 24 e 30 anni sono stati sanzionati in quanto i valori riscontrati dall’etilometro erano compresi, in entrambi i casi, tra lo 0,5 e lo 0,8 g/l.

Più gravi le conseguenze della violazione per un neopatentato 18enne, fermato a bordo di un ciclomotore con un tasso alcolemico quasi tre volte superiore al limite consentito. Per il giovane è scattata la denuncia penale e il sequestro del mezzo.

No comments

*