Danni, summit in Prefettura: i sindaci incontrano il Sottosegretario Manzione

0

LUCCA – Nel pomeriggio odierno il Sottosegretario di Stato all’Interno Domenico Manzione ha incontrato i Sindaci della provincia di Lucca, colpita dagli eventi emergenziali dei giorni scorsi.
Presenti all’incontro, che si è svolto presso la Prefettura di Lucca, il Prefetto Giovanna Cagliostro, il Presidente della Provincia Stefano Baccelli, i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine, il Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco nonché tutte le altre componenti del servizio di protezione civile, aziende sanitarie locali ed i rappresentanti di Enel, Telecom, Gaia, e Gesam Gas.
“Vorrei manifestare la mia vicinanza alla provincia di Lucca, dove risiedo, gravemente colpita dagli eventi di questi giorni col triste bilancio di una vittima” ha dichiarato in apertura il Sottosegretario, aggiungendo di avere voluto organizzare quest’incontro per rappresentare in sede governativa la situazione del territorio.
“In questi anni abbiamo affrontato numerose emergenze per calamità naturali – ha aggiunto intervenendo il presidente della Provincia di Lucca, Stefano Baccelli – ma la giornata di ieri è stata particolarmente difficile, perché, oltre a dover fronteggiare una situazione estremamente critica, lo abbiamo fatto con la consapevolezza che una persona aveva perso la vita e, per questo, prima di tutto, voglio esprimere la mia vicinanza alla famiglia e agli amici di Sauro Tortelli. Quella che ci troviamo adesso a affrontare è una situazione drammatica che, in alcuni casi, ha cambiato i connotati stessi del nostro territorio: da parte nostra stiamo lavorando per risolvere quanto prima le maggiori criticità e l’auspicio è che anche l’Anas, competente per la via del Brennero – così come rappresentato dal Prefetto – sia altrettanto tempestiva”.
La riunione è stata l’occasione per gli amministratori locali di rappresentare i danni subiti, molti dei quali hanno colpito le abitazioni private oltre che le attività produttive con particolare riferimento alle attività agricole ed artigianali. Gli stessi hanno espresso positivo apprezzamento per l’utile e costante attività di coordinamento svolta in questa gravissima emergenza dalla Prefettura di Lucca in sede di Centro Coordinamento Soccorsi nonché per la risposta fornita dalla Sala Operativa di Protezione Civile integrata tra Prefettura e Provincia alle variegate richieste d’intervento pervenute da tutto il territorio provinciale. I Sindaci hanno ringraziato le forze dell’Ordine per l’attività compiuta a tutela della pubblica incolumità ed i Vigili del Fuoco per gli interventi diretti a ripristinare l’accessibilità alle frazioni isolate e pur riconoscendo gli sforzi compiuti dall’ ENEL per il ripristino della fornitura di energia elettrica, hanno segnalato come vi siano alcune zone ancora senza luce. Il Prefetto, unendosi alle espressioni di cordoglio già formulate per la morte del cittadino della Garfagnana, ha voluto significare che quel tragico incidente deve spingere a riflettere sulla necessità di una maggiore opera di prevenzione che passi attraverso la manutenzione straordinaria dei versanti a ridosso delle strade e la messa in sicurezza della SS 12 dell’Abetone, che costituisce la principale arteria di comunicazione della Valle.
Tutti hanno infine richiesto che, vista la gravità dei danni subiti, venga dichiarato lo stato di emergenza nazionale, evidenziando la necessità che vengano destinate maggiori risorse agli Enti locali anche in considerazione dei tagli ai trasferimenti da parte dello Stato.
Il Sottosegretario Domenico Manzione si è impegnato ed ha ottenuto in tempo reale due nuove sezioni operative dei vigili del fuoco a supporto delle risorse esistenti, inoltre ha assicurato che si farà interprete presso il Governo delle esigenze rappresentate per fronteggiare lo stato di calamità.

No comments

*