Depresso si mette in malattia, ma lavora al nero: denunciato per truffa all’Inps

FIRENZE – Il certificato parlava chiaro: depressione. E per questa patologia si era messo in malattia e da ormai sei mesi non andava al lavoro nella azienda dove era dipendente, ma in realtà lavorava al nero come piastrellista.. L’uomo, 37 anni, originario della Calabria e residente in provincia di Firenze, è però stato sgamato dai Carabinieri mentre eseguiva dei lavori in una casa a Reggello e per lui è scattata una denuncia per truffa aggravata ai danni dell’Inps. Da quanto emerso dalle indagini l’operaio avrebbe percepito l’indennità di malattia per sei mesi senza avere problemi di salute e un medico gli avrebbe diagnosticato la depressione. Alle visite di controllo non era mai in casa.

Lascia un commento