Dire e Fare: Lucca apre le porte alla manifestazione dedicata alle buone pratiche e alle esperienze innovative

LUCCA – A partire da domani, giovedì 2 ottobre, la città di Lucca ospiterà “Dire e Fare”, la manifestazione promossa da Anci Toscana e Regione Toscana in collaborazione con il Comune di Lucca per presentare le buone pratiche e le esperienze innovative del territorio regionale. La rassegna in questa edizione apre le porte anche ai non addetti ai lavori scendendo nelle piazze per incontrare i cittadini. Già a partire da domani, e fino a sabato, Palazzo Pretorio sarà la sede di numerosi stand informativi per servizi rivolti alla cittadinanza. A partire da Open Toscana, un progetto che permette, attivando la propria Carta Sanitaria elettronica, di accedere a tutti i servizi on-line delle pubbliche amministrazioni: da casa, dal proprio studio professionale o da qualunque postazione internet, è possibile svolgere adempimenti burocratici, comunicazioni, attestazioni e stampa di certificati. Uno sportello sarà dedicato ad Eures – rete europea per l’impiego per servizi di orientamento sulle opportunità di lavoro in tutti i paesi europei (giovedì 2 ottobre dalle ore 10 alle 11.30 – presentazione del progetto di lavoro all’estero per infermieri professionali italiani). E ancora, Biblio Lucc@, il progetto che offre la possibilità di iscriversi  al servizio on-line della Rete Indaco per accedere gratuitamente ad un vasto archivio di film, libri, quotidiani, musica e videogiochi. Sotto il loggiato di Palazzo Pretorio anche Porto Volontariato Cesvot, per illustrare le modalità di partecipazione alle iniziative delle Associazioni toscane e di volontariato.  Anche lo sportello Informagiovani di Lucca parteciperà alla manifestazione per tutti e tre i giorni, trasferendo i propri servizi presso il loggiato di Palazzo Pretorio.  La sede di via del Moro resterà quindi chiusa dal giovedì 2 ottobre al sabato 4 ottobre. A Dire e Fare lo sportello resta aperto dalle ore 9 di mattina alle ore 18, in orario continuato. Nella giornata di sabato sarà aperti dalle ore 9 alle ore 13.

Uno dei primi incontri della manifestazione sarà alle 11 all’Ex Casa del Boia (sala grande) a cui parteciperà anche il sottosegretario agli Affari Regionali Gianclaudio Bressa. A pochi giorni di distanza dalle prime elezioni di “secondo livello”, che hanno coinvolto alcune Città metropolitane (Milano, Genova, Bologna e Firenze) e alcune nuove Province, l’incontro ha l’obiettivo di analizzare i caratteri essenziali della riforma degli assetti istituzionali e degli enti locali. E’ un momento importante per confrontarsi direttamente con il Governo sugli effetti della riforma istituzionale e sulle conseguenze per il mondo degli enti locali. Al Convegno, organizzato da Anci Toscana e Regione Toscana, interverranno: la Presidente di Anci Toscana e sindaco di Sesto Fiorentino, Sara Biagiotti; l’Assessore alle riforme istituzionali e agli enti locali della Regione Toscana, Vittorio Bugli; il Sindaco di Siena, Bruno Valentini.

Alle ore 10 al Centro Culturale Agorà è in programma il seminario“Vetro e Comuni”  a cura di Anci Toscana, Assovetro e Ancitel Energia e Ambiente. L’incontro fornirà ai progettisti, ai tecnici delle pubbliche amministrazioni, ai direttori dei lavori e a tutti gli operatori, le indicazioni migliori per l’individuazione della tipologia di vetro da utilizzare nelle applicazioni più frequenti, con particolare attenzione alla sicurezza e all’efficienza energetica.Con quest’obiettivo, Assovetro, Ancitel Energia e Ambiente, hanno realizzato le nuove Linee Guida per una corretta progettazione dei vetri nell’edilizia, con particolare attenzione a quella scolastica.

Alle ore 14.30 al Centro Culturale Agorà il Comune di Lucca organizza il convegno “Dire, Fare…e partecipare”. L’incontro, moderato dal professor Rodolfo Lewansky dell’Università di Bologna svilupperà il tema del progetto Lavori Pubblici Partecipati, già avviato dall’Amministrazione Tambellini per  rendere i cittadini  protagonisti  delle scelte che riguardano i lavori e le opere pubbliche da eseguire da inserire nel prossimo Piano Triennale delle Opere Pubbliche. Alle ore 15.30 invece nella Sala Rossa dell’Ex Casa del Boia la Regione Toscana organizza l’incontro “La scuola interregionale di formazione della polizia locale”.

I giorni della rassegna Dire e Fare e Fare coincidono con la prima settimana di discussione in Consiglio dei ministri sulla nuova Legge di stabilità. Anci Toscana, Regione Toscana e Confservizi Cispel Toscana hanno organizzato nel pomeriggio di giovedì 2 ottobre (ore 16 Sala Rossa Ex Casa del Boia) un convegno sulla nuova manovra finanziaria: un incontro a cui partecipa anche Pier Paolo Baretta, Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, intitolato “La nuova legge di stabilità: il governo e i territori”.  Al convegno interverranno inoltre Sara Biagiotti, Presidente Anci Toscana e Sindaco di Sesto Fiorentino; Alfredo De Girolamo, Presidente Confservizi Cispel Toscana; Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa; Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno; Lorenzo Perra, Assessore al Bilancio del Comune di Firenze.

Alle ore 15 nella Sala delle Colonne dell’IMT spazio alla discussione sulla pianificazione di una logistica urbana sostenibile. L’incontro, promosso dall’associazione internazionale Città Logica e da Enclose, il progetto europeo sulla logistica urbana di cui Lucca fa parte come città capofila, in collaborazione con Anci Toscana e il comune di Lucca e con il supporto della Cassa di Risparmio di Lucca Pisa Livorno/Gruppo Banco Popolare, sarà un momento di confronto tra varie città interessate a sviluppare politiche sostenibili in tema di trasporti. La distribuzione delle merci in ambito urbano è un fenomeno che crea congestione e inquinamento, ecco perché va razionalizzato e affrontato. Il comune di Lucca è uno dei pochi in Europa a lavorare su questa tematica da oltre dieci anni e proprio di recente sta rilanciando la questione, a partire dalla sperimentazione sulle piazzole di carico e scarico che prenderà il via da novembre e dall’imminente bando di gara per l’affidamento ai privati della gestione di Luccaport. Scambiare buone pratiche e migliorare quelle esistenti è dunque prassi consolidata e giovedì ne discuteranno insieme Giorgio Ambrosino, della società Memex, che presenterà i risultati del progetto Enclose, con un focus sulla pianificazione dei servizi di logistica urbana in nove città europee di medie e piccole dimensioni; Max Hanander, responsabile del dipartimento mobilità del comune di Malmö (Svezia); l’assessore alla mobilità del comune di Verona, Enrico Corsi; Francesco Raspini, assessore all’ambiente del comune di Lucca. Seguirà una tavola rotonda con dibattito dal titolo “il governo della mobilità e i processi di logistica urbana nella pratica delle smart city”, moderato da Stefan Guerra, responsabile dell’associazione internazionale Città Logica, nata a Lucca poco più di un anno fa con lo scopo di mettere in rete le realtà italiane ed europee, di medie e piccole dimensioni, impegnate in materia di mobilità sostenibile. A conclusione del workshop, l’amministrazione comunale premierà i vincitori del concorso nazionale “Racconta Luccaport”, indetto da Palazzo Orsetti a maggio scorso e rivolto a creativi e appassionati nel settore dei fumetti, dei video e della fotografia, con l’obiettivo di produrre materiale grafico utile per promuovere e far conoscere il centro di distribuzione merci della città.

Alle ore 17 al Centro Culturale Agorà avrà luogo l’incontro degli osservatori turistici di destinazione (OTD), a cura del Comune di Lucca e di Capannori durante il quale sarà presentata l’offerta turistica dei due territori. I due Comuni hanno infatti recentemente sottoscritto un Protocollo d’Intesa per realizzare congiuntamente progetti speciali in ambito di promozione e diffusione turistica nonché di valorizzazione del patrimonio culturale, al fine di favorire un complessivo miglioramento e sviluppo delle funzioni svolte dalle singole amministrazioni. I principali cluster di destinazione condivisi per gli anni 2014/2’15 sono la valorizzazione del sistema turistico della Via Francigena con progettazione di interventi per il completamento e la fruizione del percorso con la sua diffusione e conoscenza; la valorizzazione del sistema turistico incentrato sul turismo enogastronomico in sinergia con il sistema delle Strade del Vino e del protocollo Vetrina Toscana. Ancora, gli interventi per la conoscenza dei sistemi di sentieristica, ippovie, percosi ciclabili e la messa a sistema delle vie del verde – dal Parco Fluviale alle Mura di Lucca, dall’Orto Botanico alle Ville della Piana, dalla Camelia del Compitese agli eventi di Murabilia, Verdemura, Santa Zita , da estendere anche ai territori limitrofi come per l’Azalea di Borgo a Mozzano. Altri cluster riguardano la celebrazione di matrimoni con rito civile in Villa collegato alla tematica “Grandi Giardini Toscani: profumi e colori” e i viaggi di istruzione con itinerari culturali e di divulgazione storico-scientifica con possibilità di inserirvi le Vie della Tradizione e le vie della Musica e del Fumetto.

Per quanto riguarda la formazione giovedì 2 ottobre sono in programma tre incontri. Dalle 9.30 alle 13 all’ex Casa del Boia, sala rossa, si tiene l’incontro “Le novità ambientali del D.L. ‘Competitività’. Cosa Cambia per i Comuni” a cura della Scuola Anci Toscana. A cura della Scuola Anci Toscana anche l’appuntamento nella sala Blu dell’Ex Casa del Boia dal titolo “Le recenti novità in materia di contratti pubblici. Panoramica sugli interventi normativi, dal D.L n 34/2014 alla conversione del D.L n. 90/2014”. Nell’Auditorium di IMT, Anci Toscana e IFEL-Fondazione Anci propongono dalle 9.30 alle 14 l’incontro “La riorganizzazione del sistema di riscossione”.

In tutte le location della rassegna saranno presenti alcuni studenti e studentesse dell’Istituto Pertini che presteranno servizio di accoglienza per tutti i visitatori e daranno informazioni utili a tutti gli interessati.

Lascia un commento