Dispersi in mare: nessun corpo ritrovato dopo la segnalazione, le ricerche vanno avanti

0

LIVORNO – ( di Letizia Tassinari ) – Nessun ritrovamento da parte delle vedette, una da Livorno, una da Carrara e una da Viareggio, e una barca in servizio al Rigassificatore, dopo  la segnalazione arrivata al numero blu 1530 dell’avvistamento sospetto di un corpo galleggiante in acqua a 20 miglia dalla costa di Livorno ( LEGGI ANCHE: Naufragio del Giumar, avvistamento sospetto a 20 miglia dalla costa di Livorno ). Il diportista che aveva fatto la segnalazione, diretto a Genova con il suo yacht, domani mattina renderà le sue dichiarazioni alla Capitaneria di Porto del capoluogo ligure. Le ricerche proseguono, nonostante il calare della sera, anche con il contributo di un elicottero della Guardia Costiera dalla basi di Luni, che sta illuminando a giorno con il faro tutto lo specchio acqueo interessato. Mentre i sub hanno appena interrotto le ricerche, che proseguiranno domani, la Capitaneria, h 24, prosegue il perlustramento. Che i due marittimi, i cugini Nello e Fabrizio Simonetti, ormai, siano morti, è certo. Ma restituire i corpi ai familiari è una priorità per chi, Guardia Costiera e sommozzatori dei Vigili del Fuoco, da giorni li sta cercando.

No comments

*