Dopo i rapporti a luci rosse, ricattano il prete: in manette i due estorsi

0

LIVORNO – Una storia di sesso, e di estorsione, quella che ha visto come protagonisti un 20enne e un 40enne della provincia di Lucca, finiti in manette per mano dei Carabinieri. I due, uno di Viareggio e l’altro di Torre del Lago, avrebbero intrattenuto rapporti di natura sessuale con un socerdote di Livorno, per poi “ricattarlo” chiedendogli soldi per il loro silenzio, pena la divulgazione di un presunto video dove sarebbero state immortalate le scene a luci rosse. La vittima, dopo aver pagato le prime due tranche, ha però deciso di rivolgersi ai miltari dell’Arma, denunciato la vicenda e da li sono scattate le indagaini: quando i due si sono presentati all’appuntamento per incassare la somma è scattata la trappola, ad aspettarli, infatti, c’erano i Carabinieri che li hanno ammanettati e li hanno portati in cella al carcere delle Sughere. Dopo l’udienza di convalida la coppia di estorsori è finita ai domiciliari.

No comments

*