Dopo la rapina alla Esso fa il bis: ruba una borsa in gioielleria

0

LUCCA – Il lucchese di 42 anni, arrestato la scorsa notte con l’accusa di rapina impropria al distributore di carburante Esso di via del Brennero, ieri pomeriggio si è reso responsabile di un nuovo episodio criminoso. Poco dopo le 17 la proprietaria di una gioielleria, in viale San Concordio, ha segnalato al 113 che un uomo aveva appena rubato la borsa di una sua cliente. Una Pantera della Polizia intervenuta sul posto ha potuto constatare che l’autore del furto pochi istanti prima era entrato nella gioielleria chiedendo la stima di un vecchio orecchino, fornendo alla commessa, come previsto per legge, le proprie generalità. L’uomo però, accortosi che dopo di lui era entrata una cliente che aveva lasciato la borsa incustodita nel cestino della bicicletta, ha ritenuto di abbandonare sul bancone l’orecchino di modesto valore per allontanarsi repentinamente con la borsa della cliente. La giovane ha avuto una pronta reazione urlando e rincorrendo il ladro che, per garantirsi la fuga, ha abbandonato la borsa a poca distanza dopo averne sparpagliato il contenuto lungo la via. I poliziotti oltre ad avere avuto le generalità del malvivente hanno visionato le telecamere presenti nel negozio per verificare che si trattasse effettivamente della stessa persona. All’esito della visione delle immagini, G.T. è stato riconosciuto e sarà denunciato per questo nuovo episodio delittuoso.

Questa mattina verso le 10 due donne di circa 30 anni, in zona San Marco, si sono presentati alla porta di una anziana signora e con una scusa sono riuscite ad entrare in casa per qualche secondo, sufficiente per asportare alla donna due banconote da 50 euro tenute in cucina. Le immediate ricerche delle ladre hanno dato esito negativo. Verso le 11 il sistema antitaccheggio del negozio denominato Mediaworld ha cominciato a suonare al passaggio di S.M., albanese di 50 anni residente in città. L’uomo è stato fermato dal personale del centro commerciale ed invitato ad attendere l’arrivo della Volante. Al controllo i poliziotti hanno verificato che lo straniero aveva asportato un MP3 del valore di 20 Euro. Inoltre nello zaino dell’uomo sono stati rinvenuti e sequestrati attrezzi per scassinare i sistemi antitaccheggio ed un coltello. L’uomo è stato accompagnato in questura e denunciato alla autorità giudiziaria per il furto e per il porto del coltello. (allego una foto del materiale sequestrato)

Analogo intervento è stato effettuato presso il negozio “Oviesse” sito in questa via Roma dove era stata fermata una donna con della merce non pagata per un valore di circa 300 euro. I poliziotti hanno identificato una donna di 40 anni, nata nello  Sri Lanka, residente a Lucca, con precedenti di polizia specifici. Accompagnata in ufficio è stata denunciata a piede libero per il furto.

No comments

*

Fiera di Camaiore, mancheranno i cavalli

CAMAIORE – “Scrivo con grande rammarico perché mai avrei pensato che un patrimonio qual’era il settore equestre della Fiera di Ognissanti svanisse nel nulla: quest’anno ...