Doveva scontare una condanna per traffico di sostanze stupefacenti: cittadino marocchino rintracciato e condotto in carcere dalla polizia

0

MONTEVARCHI – Nel corso di specifici servizi di controllo del territorio effettuati dalla Polizia di Stato a ridosso delle festività di ferragosto, finalizzati alla prevenzione e repressione dei fenomeni di criminalità diffusa nonché dello spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, gli agenti della Squadra Anticrimine  del Commissariato di Polizia. di Montevarchi hanno proceduto a rintracciare e a eseguire un ordine di carcerazione a carico di un ventisettenne cittadino marocchino, consentendo l’esecuzione di una sentenza di condanna definitiva a 2 anni e 7 mesi di reclusione e 18.000 euro di multa emessa  dalla Corte di Appello di Firenze nei confronti del soggetto, reo di aver commesso reati concernenti lo spaccio di hashish.

Il cittadino marocchino, sottoposto altresì alla misura di sicurezza dell’espulsione dal territorio nazionale che verrà eseguita al termine dell’espiazione della pena, è stato, dopo varie e stringenti ricerche, rintracciato dagli agenti in un appartamento del centro storico di Montevarchi di proprietà di un connazionale, e successivamente è stato tradotto presso la casa circondariale di Arezzo.

Le attività di prevenzione e controllo del territorio poste in essere negli ultimi giorni dal personale del Commissariato si sono inoltre concretizzate in numerosi accertamenti su autoveicoli e  persone in transito nelle principali vie di comunicazione del Valdarno, per un totale di oltre 100 persone identificate e controllate.

Non sono mancate alcune violazioni al Codice della Strada accertate dagli operatori di polizia: tra le più rilevanti si segnala l’infrazione commessa da un ventitreenne cittadino albanese sorpreso alla guida di una autovettura, tra l’altro sprovvista di copertura assicurativa, senza mai aver conseguito la patente di guida: a seguito della constatazione dell’illecito, oltre alla sanzione penale prevista per il trasgressore il veicolo è stato sottoposto a fermo amministrativo.

No comments

*