Escalation criminale nella Piana, summit in Prefettura

0

LUCCA – Si è tenuta questa mattina, convocata e presieduta dal Prefetto Giovanna Cagliostro una riunione di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
Alla seduta sono intervenuti il Presidente della Provincia, l’Assessore alla Sicurezza Urbana del Comune di Lucca, i Sindaci dei Comuni di Capannori, Porcari, Altopascio, Montecarlo, Pescaglia e Villa Basilica, accompagnati dai rispettivi Comandanti delle Polizie Municipali, il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, i rappresentanti del Comandante Provinciale della Guardia di Finanza e del Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato.
Tale riunione si è resa necessaria a seguito della recente recrudescenza dei reati contro il patrimonio con particolare riferimento ai furti in abitazione che, nel territorio dei citati Comuni, ha accresciuto il timore di un escalation dei delitti. Tale fenomeno ha pertanto destato le preoccupazioni degli Amministratori locali che hanno richiesto misure concrete per arginare la criminalità attraverso una maggiore presenza sul territorio delle Forze di Polizia. Hanno rappresentato altresì la necessità di ottimizzare le risorse già disponibili con un maggiore impiego delle stesse per il controllo del territorio.
Nel corso dell’incontro, dopo l’analisi e la verifica congiunta delle misure predisposte dalle Forze dell’Ordine per il controllo coordinato del territorio, si è decisa un’intensificazione del dispositivo.
Sul fronte della prevenzione è stata altresì valutata, come strumento indispensabile per migliorare la sicurezza urbana, la necessità di incrementare il sistema di videosorveglianza. Gli Amministratori locali sono stati sensibilizzati in ordine all’opportunità di segnalare alle Forze di Polizia qualsiasi episodio che possa portare all’adozione da parte del Questore delle misure di prevenzione dell’Avviso Orale e del Foglio di Via Obbligatorio.
Inoltre è stata sottolineata l’importanza di una sempre maggiore collaborazione da parte dei cittadini con le Forze dell’Ordine al fine di migliorare l’efficacia dei risultati, evidenziando come il tempestivo intervento, in caso di presenze sospette o nella flagranza dei reati, possa impedire la commissione degli stessi e contribuire ad assicurare alla giustizia i responsabili.
Al fine di migliorare l’efficienza degli interventi è stata proposta l’adozione di un modello di servizio convenzionato tra polizie municipali e la polizia provinciale per il controllo delle principali arterie di comunicazione tra un comune e l’altro, annullando i confini di competenza territoriale.

No comments

*