Estorsione a Mario “son sodo”, il pm chiede sei anni

0

LUCCA – Richeste pesanti quelle avanzate dal pubblico ministero Fabio Origlio per Monica Giulia Pieri e  l’ex compagno Ferdinando Fabbri, sei anni, al processo per le estorsioni perpetrate ai danni di Mario “son sodo”. Con richiesta, da parte della parte offesa, tutelata dall’avvocato Giovanni Biagi, di un risarcimento danni di 100mila euro. Accuse infondate, invece, secondo la difesa.  La decisione, ovvero sia la sentenza, è prevista per il prossimo 16 dicembre.  La vicenda è nota. E risale al luglio del 2013. L’indagine, come spiegato dal vice questore aggiunto Virgilio Russo, dirigente della Squadra Mobile di Lucca, portò a scoprire che Mario era stato costretto a chiedere l’elemosina e poi dare il denaro alla coppia finita sotto processo. Gli agenti avevano filmato otto cessioni di denaro in un solo mese, appostandosi e svolgendo pedinamenti dopo la segnalazione avuta da Renato Bianchi, un investigatore privato che collabora spesso con la polizia.

 

No comments

*