Evita un furto: poliziotto fuori servizio arresta i ladri, ma rimane ferito

0

LUCCA – Possiibile furto su un’auto in sosta. A notare due personaggi noti alle forze dell’ordine armeggiare nel piazzale della filiale della Banca di Roma. mentre transitava in sella alla sua moto in via del Cantore, appena smontato dal servizio, è stato l’assistente capo  Marco Alisciani della Squadra Volante della Questura di Lucca. E non ci ha pensato due volte a intervenire personalmente, contattando i colleghi dal suo cellulare, certo che sarebbero arrivati immediatamente a sirene spiegate.

Il poliziotto, insospettitosi da tale comportamento, ha deciso di appostarsi dietro una siepe per poter tenere a vista i due soggetti nonché un ulteriore complice, alla guida di una Mercedes classe “A” di colore grigio anch’essa all’interno del parcheggio in evidente atteggiamento di attesa.

Da tale postazione poteva chiaramente seguire le mosse dei due che riuscivano a forzare la portiera di una Fiat Grande Punto rovistando all’interno dell’abitacolo. Effettuata tale operazione i due ladri si sono avviati verso l’auto del complice con il chiaro intento di allontanarsi in fretta e furia,  per cui il poliziotto, che aveva già avvisato di tutto il 113, ha deciso di intervenire nella consapevolezza che i colleghi stavano giungendo in ausilio.

Vistisi scoperti, due malviventi hanno cercato di assicurarsi la fuga allontanandosi precipitosamente a piedi in direzione della vicina Porta Elisa, mentre il terzo, a bordo della Mercedes, è stato  bloccato dal poliziotto che è parato di fronte all’auto. Malgrado l’intimazione “Alt Polizia” il conducente della vettura è partito a razzo,  investendo il poliziotto che rovinava sul cofano anteriore dell’auto per poi essere trascinato per alcuni metri nel coraggioso e disperato vano tentativo di estrarre le chiavi di accensione al veicolo. Una pattuglia della Squadra Mobile ha immediatamente intercettato e bloccato i due fuggitivi in via Elisa mentre la Mercedes è stata rintracciata dalla Squadra Volante presso il campo nomadi di Via della Scogliera dove era presente anche il conducente, il cui nome era stato fornito dallo stesso agente investito.

Gli immediati accertamenti esperiti nonché la denuncia presentata dal proprietario della Fiat Grande Punto, hanno permesso  di arrestare per furto aggravato in concorso  Massimo e John Balestra, del 71 e del 94, e Devid Balestra, del 87, per tentata rapina aggravata. Tutti e tre i fermati sono residenti in campi nomadi.

Per le lesioni subite dal trascinamento l’Assistente Capo Alisciani Marco è stato prontamente soccorso ed accompagnato al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Luca è stato  refertato con una prima prognosi di 10 giorni.

Stamani è stato convalidato l’arresto dei primi due con rinvio del processo al prossimo 18 luglio,  nell’attesa John è stato messo in libertà, Massimo è stato sottoposto all’obbligo di dimora nelle ore notturne, mentre il terzo che deve rispondere di rapina è stato portato in carcere in attesa della convalida.

 

No comments

*