Fa colazione, non paga, butta all’aria il bar e fugge: rintracciato e arrestato

0

LUCCA – ( di Letizia Tassinari ) – Si è presentato al bar ricevitoria Catelli, sulla via Pesciatina, e dopo aver fatto colazione, alla richiesta da parte del barista e dello stesso titolare di pagare il conto, non solo si è rifiutato ma è andato addirittura in escandescenze iniziando prima a urlare, poi a minaccare e, non contento, ha buttato all’aria il bar, scagliando in terra sul pavimento diversi oggetti che erano sui tavolini. Poi, come se nulla fosse, se ne è andato, dileguandosi a piedi. Un episodio “movimentato”, quello accaduto di prima mattina nella città delle Mura, finito con un arresto lampo. I miltari dell’Arma di Cortile degli Svizzeri, allertati da una chiamata al 112, si sono subito fiondati sul posto e dopo essersi fatti fornire la descrizione del soggetto, lo hanno rintracciato, e bloccato, a poche centinaia di metri dal luogo del misfatto mentre ancora correva per allontanarsi. Di origini marocchine, personaggio noto alle Forze dell’Ordine, il 36enne “portoghese,  dai modi violenti, è finito in manette, chiuso in una camera di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri, in attesa del rito direttissimo fissato per domani.

No comments

*