Fa il pieno di cosmetici e scappa, preso

0

PISA –  La Polizia di Stato di Pisa ha tratto in arresto F.F., nomade rumena di anni 35 perché, in concorso con la sorellina minore di anni 17, si è resa responsabile di furto aggravato ai danni del supermercato Pam di San Rossore.
Intorno alle ore 18, le due donne hanno fatto ingresso all’interno del supermercato indossando l’ormai meno consueto abbigliamento tipico da gitana: gonna lunga e camicia merlettata, prendendo quale direzione il reparto cosmetici.
Pochi potevano immaginare che, sotto l’abbigliamento folcloristico, potesse celarsi una sottoveste fatta solo di “tasconi”, appositamente ricamata per poter occultare un gran numero di oggetti senza essere scoperte.
Ed infatti le due giovani nomadi, giunte nella corsia dei cosmetici, hanno iniziato a fare incetta di prodotti, asportando dagli scaffali più di 40 confezioni tra shampoo, maschere per capelli, balsami e bagni schiuma, per un valore complessivo che supera i € 200,00.
Terminata l’azione, non proprio fulminea, si sono dirette verso l’uscita; ma la loro andatura un po’ troppo sospetta, a tratti “basculante” per il carico troppo oneroso, ha destato l’attenzione dei commessi del negozio, che hanno immediatamente allertato il 113.
La sala operativa della Polizia si Stato ha subito inviato una pattuglia della Squadra Volante, che ha bloccato le due nomadi poco dopo l’uscita del negozio e, scovato il trucco, ha tratto in arresto la maggiorenne per furto aggravato in concorso con la minore.
Il P.M. di turno, non ritenendo di dover richiedere l’applicazione nei confronti della medesima di nessuna misura cautelare di tipo custodiale, ne ha disposto l’immediata liberazione.
La merce è stata immediatamente restituita ai legittimi proprietari.
Questo è il secondo episodio, nel giro di 10 giorni, nel quale la Polizia di Stato sventa un “furto selettivo” nei grandi magazzini: è solo di qualche giorno fa un episodio alla Coin, dove un georgiano è stato bloccato ed arrestato dalla Polizia dopo che aveva rubato un ingente quantitativo di profumi. Si indaga sui potenziali ricettatori che alimentano il mercato nero di questi prodotti.

No comments

*