Fermati durante un controllo, sui due pendevano misure cautelari

0

PISTOIA – Nella giornata di ieri, la Polizia di Stato di Pistoia, ha eseguito due misure cautelari di applicazione dell’obbligo di presentazione alla PG emesse dal GIP di Pistoia nei confronti di due cittadini rumeni B.T. di 37 anni e B.R. di 26.
In particolare, una pattuglia della Squadra Mobile, nel corso di servizi finalizzati al contrasto del fenomeno dei furti e dei reati predatori in questo centro cittadino, notavano due individui con atteggiamento sospetto e pertanto procedevano alla loro identificazione. I due cittadini rumeni venivano accompagnati in ufficio per svolgere ulteriori accertamenti ded attraverso la banca dati interforze emergeva che entrambi erano destinatari delle misure cautelari.  Gli stessi si erano resi responsabili di tentato furto di portafogli ai danni di una signora di anni 68 mentre effettuava la spesa presso un supermercato del centro cittadino. Mentre uno distraeva la vittima, chiedendole informazioni su un genere alimentare, il complice da tergo infilava la mano nella tasca del giaccone con l’intento di prenderle il portafoglio che custodiva, solo l’intervento del personale dell’esercizio commerciale non permetteva la consumazione del reato.  Dagli accertamenti eseguiti risultava inoltre che il B.R. nel 2010 era stato destinatario di “decreto di allontanamento dal territorio nazionale con divieto di reingresso per la durata di anni cinque”, emesso dal Prefetto di Pistoia e notificatogli nel 2013 pertanto in vigore alla data attuale; per questo motivo, il cittadino rumeno veniva deferito all’A.G. competente.
Sempre nella giornata di ieri personale della Squadra Mobile, ha tratto in arresto B.M. cittadino italiano di anni 61 in esecuzione dell’ordine di carcerazione emessa dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Firenze.
Lo stesso, ex imprenditore nel settore tessile, deve scontare una pena residua di tre anni per una serie di bancarotte fraudolente.

No comments

*