Fermato a bordo di un’auto sospetta, finisce in manette

0

Tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Guardistallo, al comando del Luogotenente Paolo Loprencipe, un uomo su cui pendeva un ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Pistoia. Ieri notte nel corso di uno dei molteplici servizi perlustrativi posti in atto dalla Compagnia Carabinieri di Volterra per contrastare il fenomeno dei reati predatori, in particolare nelle zone al confine con la popolosa provincia di Livorno, una pattuglia di Carabinieri della Stazione di Guardistallo mentre transitava in località Poggio Gagliardo del Comune di Montescudaio ha notato una Audi A4 di colore scuro che li ha insospettiti tanto da indurli a fermarla per controllarla. A bordo dell’auto c’erano tre cittadini stranieri due albanesi ed un romeno, data l’ora ed il luogo isolato, i militari hanno deciso di approfondire il controllo ed hanno interrogato la banca dati per verificare i tre nominativi. Esatta si è rivelata l’intuizione dei militari dato che uno dei tre uomini X.V., albanese di anni 29, aveva un ordine di cattura per esecuzione di misura cautelare pendente, relativo ad una rapina con lesioni personali aggravate commessa ai primi di marzo in Montecatini Terme ove aveva malmenato una coppia di coniugi romeni per rubargli una borsa contenente 300 euro, causando alla coppia lesioni con prognosi superiori ai 10 gg, come accertato dai militari dell’Arma locale che, dopo aver ricostruito i fatti, lo hanno denunciato all’A.G. di Pistoia che ha emesso l’ordinanza di custodia. Pertanto i militari hanno immediatamente provveduto a fermarlo e trarlo in arresto traducendolo, come disposto dal magistrato, presso il suo domicilio sito in Livorno in regime di arresti domiciliari.

No comments

*