Fermato a un posto di blocco, poco prima aveva provocato un incidente ed era ubriaco

0

POMARANCE – Alle 21.30 di ieri sera, nel Comune di Pomarance, lungo la SR439 all’altezza dell’incrocio con Via Garibaldi, il personale della Stazione Carabinieri di Pomarance, durante un normale servizio perlustrativo notava e provvedeva a fermare, una Fiat Panda la cui parte anteriore destra era completamente sprovvista dei dispositivi ottici di illuminazione. Contemporaneamente al controllo i militari ricevevano una segnalazione da parte della Centrale Operativa di Volterra che comunicava come poco prima una Fiat Panda, nella Frazione di Montecerboli, aveva urtato e danneggiato un’autovettura in sosta, proseguendo la marcia senza arrestarsi. I militari operanti sulla scorta di ciò, chiedevano conto al conducente, un operario pomarancino 42 enne, dei danni che l’autovettura da lui condotta presentava. Quest’ultimo disceso dalla macchina, palesava un precario equilibrio e con linguaggio disarticolato ammetteva di aver urtato, poco prima, un auto in sosta. Vista la situazione i militari accompagnavano il soggetto in caserma dove veniva sottoposto all’alcool test, al quale risultava positivo per un valore superiore ai 2 gr/l. Considerati gli eventi i militari contestavano all’interessato il reato di guida in stato di ebbrezza alcoolica, contestualmente gli ritiravano la patente , sottoponendo a sequestro l’autovettura che veniva affidata in custodia giudiziale ad una ditta autorizzata del posto. Solo la fortuna ha fatto si che non vi fossero conseguenze più gravi, visto che il conducente, in maniera del tutto sconsiderata, si era posto alla guida della propria autovettura con un tasso di alcool nel sangue superiore di ben 4 volte il tasso minimo consentito. Sulla scorta di ciò la Compagnia Carabinieri di Volterra ribadisce l’obbligo di usare il buon senso quando ci si pone alla guida di un’autovettura nel massimo rispetto del Codice della Strada.

No comments

*