Ferragosto sicuro e Polizia ad “alto impatto”: ai posti di blocco hashish e marijuana

0

LUCCA – Controlli mirati, quelli eseguiti dalla Polizia di Lucca, nell’ ambito della intensificazione dei servizi sul territorio disposti dal questore Cracovia per assicurare un ferragosto tranquillo ai lucchesi e ai tanti stranieri in visita in città. I controlli in centro e in periferia, coordinati dall’ Ufficio Prevenzione Generale,  hanno interessato l’ arco orario serale con tre volanti della questura supportate da altrettante pattuglie del Reparto Prevenzione crimine Toscana della Polizia di Stato di Firenze, esperti nel controllo del territorio ad ampio raggio ed utilizzati anche nei piani antisequestro. Il servizio ad alto impatto si è svolto con controlli sia in locali pubblici che sulle principali vie di comunicazione che adducono alla città, con posti di controllo e di blocco sulla via per Camaiore, via del Brennero, via Pesciatina, via Romana, via Sarzanese-Valdera, via nuova per Pisa e via vecchia Pisana, via Sarzanese. I risultati operativi sono stati 91 persone e 43 veicoli controllati, con 4 contravvenzioni al codice della Strada per mancanza di cinture e, in un caso, per mancata revisione biennale del veicolo, con conseguente ritiro della carta di circolazione. Inoltre, è stato sottoposto ad accurato controllo un noto pregiudicato lucchese, 41enne residente alla SS. Annunziata, che all’ atto del controllo ha palesato nervosismo che non è sfuggito all’ occhio allenato dei poliziotti. E’ stata effettuata una perquisizione sul posto, estesa al veicolo,  che ha consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro alcune bustine di cellophane contenenti circa 10 grammi di hashish e 7 di marijuana, nonché una bilancina di precisione. Visti i precedenti specifici dell’ uomo, nonché la suddivisione in dosi dello stupefacente e la presenza di una bilancina di precisione, tutti in equivoci indizi di spaccio, i poliziotti hanno effettuato anche due perquisizioni domiciliari, sia al domicilio dell’ uomo che presso quello dei genitori, residenti in centro storico, rinvenendo al primo indirizzo, abilmente occultata, una busta contenente altra marijuana per un peso di altri 10 gr. Al termine degli adempimenti, l’ uomo previo fotosegnalamento di rito è stato denunciato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti; nei suoi confronti inoltre, attesi i tanti precedenti specifici, è stata anche avviata la procedura prevista dall’ art. 75 bis T.U. Stupefanti, che prevede che il Questore possa disporre una nuova misura di prevenzione, ovvero l’ obbligo di firma in Questura in determinati giorni ed orari, proprio per tenere meglio sotto controllo i delinquenti recidivi. Detti servizi proseguiranno a cadenza periodica per l’ intero mese di agosto.

No comments

*