Ferragosto sicuro, prevenzione e contrasto all’illegalità

0

FIRENZE – La Polizia di Stato garantisce, anche nei caldi mesi estivi, il suo continuo impegno con una significativa presenza sul territorio ed un’intensa attività di prevenzione e controllo nelle vie cittadine, nelle arterie stradali, nelle stazioni ferroviarie e in aeroporto, vigilando sulla città affollata di turisti.

I controlli pianificati dal Questore Raffaele Micillo, che si concentreranno nelle piazze e vie del centro cittadino, estendendosi nella periferia urbana, non trascureranno alcun aspetto connesso ai fenomeni di microcriminalità, al degrado urbano ed all’abuso di alcool.

Tra gli obiettivi prioritari infatti figurano la repressione delle forme di illegalità maggiormente connesse al turismo – tra cui i furti con strappo, i borseggi e la vendita di merce contraffatta – e all’esodo estivo, nonché la prevenzione di possibili atti di vandalismo e di disturbo alla quiete pubblica dei cittadini che trascorreranno la settimana di ferragosto in città.

Grande attenzione viene rivolta ai furti in appartamento (soprattutto nelle zone particolarmente colpite dal fenomeno), alle truffe in danno degli anziani e delle fasce deboli.

Rispetto ai primi sei mesi del 2013, nello stesso periodo di quest’anno è stata riscontrata una diminuzione dei reati sia nella provincia che nella città di Firenze.

In particolare, si registra un calo delle rapine in abitazione, in banca, negli uffici postali ed esercizi commerciali, dei furti in abitazione, dei taccheggi, dei furti di ciclomotori, motocicli ed autovetture, delle ricettazioni, truffe, frodi informatiche e dei danneggiamenti.

Si è assistito invece ad un incremento degli scippi e dei borseggi.

Positiva è stata anche l’azione di contrasto della Polizia di Stato nella città di Firenze sul fronte del contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, che ha portato al sequestro di oltre 160 kg di droga tra marijuana, hashish, cocaina ed eroina.

Oltre ai consueti servizi sulle strade con l’utilizzo di apparecchiatura alcoltest, non sono mancate sanzioni per ubriachezza.

Nella giornata di ieri sono stati 3 i casi accertati in strada dagli uomini della Squadra Volante.

Il giorno di Ferragosto, dopo le 20.00, gli agenti hanno sorpreso in evidente stato di ebbrezza alcolica un cittadino francese di 52 anni in piazza Duomo, un giovane turista spagnolo in piazza San Felice intorno alle 22.00 ed infine un 41enne cubano in piazza Vittorio Veneto verso le 3 di notte.

Dalla scorsa primavera sempre la Questura, in base a quanto previsto dall’articolo 100 del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, ha disposto la sospensione della licenza (da 7 a 15 giorni) nei confronti di 12 esercizi (bar, circoli, minimarket, ristoranti e pub) per episodi contrari all’ordine pubblico e alla sicurezza dei cittadini.

I servizi straordinari di controllo del territorio delle forze dell’ordine, pianificati e coordinati dal Questore Micillo, continueranno insieme all’incessante attività di contrasto all’abuso di alcool e all’uso di droghe in tutti i luoghi di ritrovo e svago.

Anche nella serata di giovedì scorso la polizia ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle vie e piazze del centro storico e nelle periferie urbane, tra cui via Palazzuolo, Piazzale Michelangelo, Piazza Santa Croce, Piazza Duomo, Piazza Stazione, identificando oltre 100 persone, contestando due sanzioni amministrative pari a 5000 euro ai venditori abusivi e sequestrando oltre 500 articoli, tra cui borse, stampe ed oggetti di bigiotteria. Inoltre sono stati denunciati due cittadini marocchini ed un cittadino tunisino in via Palazzuolo per violazione delle norme sul soggiorno.

I risultati prospettati testimoniano la continua attenzione riservata alla richiesta di sicurezza da parte dei cittadini, che vedranno impegnati gli uomini della Questura per tutto il periodo estivo per garantire la sicurezza ai residenti, ai turisti ed a tutte le attività commerciali, mediante la costante attività di prevenzione di ogni forma di criminalità.

No comments

*