Festa della Toscana, le iniziative in provincia di Lucca

0

LUCCA – «Le riforme di Pietro Leopoldo e la Toscana moderna» è il tema scelto come filo conduttore delle manifestazioni organizzate per la 15ª edizione della Festa della Toscana. Nell’ambito di tale ricorrenza, infatti, è in programma una serie di iniziative che si svolgeranno su tutto il territorio provinciale, rivolte alla cittadinanza e pensate particolarmente per le scuole.

La Festa della Toscana è organizzata dalla Regione Toscana, e a livello locale ha visto l’impegno, oltre che della Provincia, dei Comuni di Lucca, Viareggio e Castelnuovo Garfagnana, che hanno stilato un calendario di iniziative per celebrare la ricorrenza sul territorio. Promossa, in particolar modo, dal Consiglio regionale, la Festa della Toscana non è solamente un’evocazione di un avvenimento storico coincidente con l’abolizione della pena di morte, avvenuta nel 1786 da parte del Granduca Leopoldo di Toscana, ma rappresenta anche l’occasione per una riflessione sui diritti dell’uomo e sulla pace.

Proprio in quest’ottica, la Festa della Toscana 2015 è dedicata al tema «Le riforme di Pietro Leopoldo e la Toscana Moderna: iniziativa economica (liberalizzazioni); delle comunità (enti locali e loro identità); dell’organizzazione corporativa (scioglimento delle corporazioni e costituzione delle camere di commercio); dei diritti umani (abrogazione della pena di morte e della tortura)». La stagione di Pietro Leopoldo, infatti, ha rappresentato un momento storico di grandi riforme e un balzo in avanti per quanto concerne i diritti civili; inoltre, ha lasciato un segno indelebile nell’organizzazione dei comuni, contribuendo a far crescere l’identità e l’autonomia degli enti locali, tratto distintivo della Toscana.

Seguendo questo filo conduttore, il 26 novembre, alle ore 17:15, a Villa Argentina a Viareggio, verrà proiettato il film ‘Allosanfàn’ dei fratelli Taviani. La pellicola è ambientata negli anni della Restaurazione e narra dell’aristocratico lombardo Fulvio Imbriani, un ex giacobino, ex ufficiale napoleonico, che viene rilasciato dopo una lunga e dura detenzione nelle carceri asburgiche, in quanto affiliato alla setta dei Fratelli Sublimi.
L’ingresso alla proiezione è gratuito, ma, a causa del limitato numero di posti disponibili, è necessaria la prenotazione, telefonando al n. 0584/48881, da martedì a sabato dalle 9 alle 18.

Il calendario degli eventi aperti alla cittadinanza prosegue il 2 dicembre alle ore 21:30, all’auditorium della Fondazione Banca del Monte (Lucca), dove sarà proiettato il film ‘Fiorile’ (1993) dei fratelli Taviani. Una maledizione incombe sulla famiglia Benedetti, illecitamente arricchitasi sul finire del Settecento per via della trafugazione di un tesoro appartenente all’esercito di Napoleone, di stanza in Toscana. Dall’età umbertina, agli anni della Resistenza, sino ai giorni nostri, gli eredi della famiglia Benedetti dovranno scontare il funesto fardello che il destino ha loro affidato. La proiezione è stata organizzata in collaborazione con il Cineforum Ezechiele ed è a ingresso gratuito.

Il 10 dicembre, alla Pia Casa in via Santa Chiara a Lucca, si terrà lo spettacolo di danza moderna con gli allievi della scuola ‘Fuoricentro’ di Lucca, sul tema della pena capitale e dei diritti umani.

Il 19 febbraio, infine, al Teatro San Girolamo (Lucca), sarà allestita una rappresentazione teatrale sul tema della pena capitale, a partire dalla figura di Leopoldo II, quale governante illuminato e protettore della libertà di pensiero. La rappresentazione è a cura del Liceo artistico e musicale ‘Passaglia’ di Lucca e del Teatro del Giglio. Laboratorio Teatrale coordinato da Nunziatina Parrinello e Giuliano Toma. Regia di Dimitri Galli Rohl.

Gli eventi dedicati alle scuole, invece, vedono il 27 novembre alle ore 10 a Viareggio, alla Biblioteca Ragazzi ‘Centro Immaginaria’ di Palazzo delle Muse, quando sarà proiettato il film ‘Allonsanfàn’ (1974) dei fratelli Taviani.

Sempre il 27 novembre, alle 10, a Castelnuovo Garfagnana, al cinema Eden, sarà invece proiettato il film ‘Fiorile’ dei Fratelli Taviani. Lo stesso film sarà proposto anche a Lucca, il 30 novembre alle 10 all’Auditorium della Fondazione Banca del Monte di Lucca.

La Sala Mario Tobino di Palazzo Ducale a Lucca, invece, il 3 dicembre alle ore 10 ospiterà ‘Toscana: la sfida dell’accoglienza tra migranti e conflitti’, un talk-show di riflessione sul tema dei diritti dell’uomo, della pace e sulle sfide dell’immigrazione e dell’integrazione che la Toscana si trova a dover affrontare. Il dibattito sarà condotto dal giornalista Fabrizio Diolaiuti: le riflessioni saranno raccolte dalle numerose associazioni e cooperative che lavorano nel campo dell’accoglienza e dell’integrazione, mentre le testimonianze saranno raccontate in prima persona da chi è dovuto scappare dal proprio Paese.

Dal 28 novembre al 6 gennaio, Palazzo Guinigi ospiterà la mostra ‘Death. Stati di libero arbitrio’: 25 artisti di fama nazionale e internazionale hanno realizzato con le loro opere, una denuncia delle innumerevoli violazioni dei diritti umani, con particolare riferimento alla pena di morte. A loro si sono uniti gli studenti del Liceo artistico e musicale ‘Passaglia’, con un proprio allestimento. La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 19:30 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 19:30. L’evento è promosso dal Consiglio comunale di Lucca, in collaborazione con Amnesty International gruppo 201 e il liceo ‘Passaglia.
Le scuole che intendono visitare la mostra possono rivolgersi al Comune di Lucca (0583/442349 – mail: fbattaglia@comune.lucca.it).

Il 20 febbraio, infine, sarà replicata per le scuole la rappresentazione in programma la sera prima al San Girolamo, per la regia di Dimitri Galli Rohl.

Per la partecipazione agli eventi dedicati alle scuole superiori è necessaria la prenotazione, contattando la Scuola per la Pace della Provincia di Lucca, telefono 0583/417481; fax 0583/417231, mail scuolapace@provincia.lucca.it

No comments

*