Aveva finito di scontare una condanna per droga, trovato con in casa 1 chilo di hashish: arrestato 44enne livornese

0

LIVORNO – Continua ad essere alta l’attenzione riposta dalla Guardia di Finanza nel contrasto alla microcriminalità ed allo spaccio di stupefacenti nel centro cittadino di Livorno e nella relativa periferia, recependo anche le indicazioni fornite dall’Autorità di Governo locale in sede di Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, al fine di assicurare una cornice di sicurezza a favore dei cittadini, attraverso una rinnovata proiezione territoriale dei servizi finalizzati a realizzare una più capillare azione di prevenzione e repressione dei traffici illeciti.

In tale ambito, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Livorno hanno intensificato, tra le varie attività d’istituto, anche quelle volte al contrasto dell’insidioso traffico e consumo delle sostanze stupefacenti.

Lo scorso 11 ottobre, nel corso di attività di perlustrazione nel “Quartiere Shanghai” del capoluogo, i finanzieri del 1° Nucleo Operativo del Gruppo hanno individuato e fermato C.E. (44enne livornese), intento a colloquiare con dei ragazzi, il quale, alla vista dei militari, tentava di allontanarsi con fare circospetto, gettando a terra un piccolo involucro che, immediatamente raccolto dai militari, risultava detenere circa venti grammi di hashish.

Attraverso il riscontro delle generalità nell’archivio centrale delle Forze di Polizia, il fermato non è risultato essere nuovo allo spaccio di sostanze stupefacenti, essendo stato oggetto, nell’arco degli ultimi dieci anni, di diverse denunce nonché di due arresti in flagranza di reato. Non solo: il medesimo risultava essere già stato condannato per spaccio di stupefacenti dal Tribunale di Livorno per ben tre volte (nel 2003, nel 2012 e nel 2016) ed aveva solo da pochi mesi (il 19 luglio) finito di scontare la pena detentiva ad un anno di reclusione comminatagli con l’ultima condanna.

I militari hanno, quindi, proceduto alla perquisizione dell’abitazione della persona controllata, individuando, nella cantina dell’appartamento in cui viveva con la madre, abilmente occultati in uno zainetto, 1 taglierino con evidenti residui di sostanza stupefacente sulle lame nonché quasi un chilo di hashish, diviso in nove panetti.

Per il 44enne si sono così riaperte le porte del carcere.

I finanzieri, informata la locale Procura della Repubblica, hanno, infatti, proceduto al suo arresto e al sequestro dello stupefacente, che sarebbe stato diretto sulla piazza livornese, per il presumibile consumo anche da parte di giovanissimi.

No comments

*