Fiorinfiera trasformerà Borgo San Lorenzo in un giardino

BORGO SAN LORENZO – Saranno sempre di più i vivai, le aziende di materiale per il giardinaggio e di arredi per giardino quelli presenti a Fiorinfiera, che quest’anno, fino dal venerdì, trasformerà Borgo San Lorenzo in un giardino. Tra novità e tradizione torna, tra poco più di una settimana, l’appuntamento con “Fiorinfiera”, la mostra mercato di piante, fiori, attrezzi per il giardino e vita all’aria aperta in programma nei giardini di Piazza Dante, nel Centro Storico (quest’anno anche in Piazza del Popolo) il 20, 21 e 22 e aprile prossimi. La manifestazione, giunta alla quinta edizione, è cresciuta ancora dopo l’eccezionale successo degli scorsi anni, e raccoglierà oltre 120 espositori, di cui circa 75 del settore, che animeranno l’area verde di Piazza Dante.

Anche il centro storico del centro mugellano accoglierà, sabato e domenica, gli ottimi prodotti delle aziende agricole del territorio. Centro della fiera sarà però, ancora una volta, il giardino di fronte al municipio, le cui aiuole accoglieranno piante e fiori di ogni genere, dalle tipicità stagionali alle piante da ornamento, dai sempreverdi fino agli agrumi, passando per rose, piante acquatiche, carnivore, finendo ad attrezzature e mezzi per giardino e per l’orto.  Mentre Via Bandini e Piazza del Popolo brulicheranno grazie ad un piacevole mercatino di artigianato ed un ricco spazio street food con birre artigianali e prodotti regionali ed internazionali.

La manifestazione è organizzata in collaborazione tra la Periscopio Comunicazione, la Pro Loco di Borgo San Lorenzo, il Centro Commerciale Naturale “Nel Borgo”, Confesercenti Firenze e vanta il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo, dell’Unione dei Comuni del Mugello e dell’associazione “Fiori e piante d’Italia”.

“Fiorinfiera”, conferma così la sua crescita accogliendo anche altre importanti collaborazioni con tanti eventi collaterali che uniranno all’aspetto strettamente commerciale ed espositivo offerte didattiche e divulgative. A partire dalla presenza dei responsabili dell’Orto Botanico e del Museo di Storia naturale di Firenze, che oltre ad essere a disposizione dei visitatori per consigliarli sul modo di curare magari le piante appena acquistate, proporranno attività varie. Ci sarà quindi spazio anche per lezioni di cucina vegetale a cura di Paola Cassigoli presso il centralissimo stand della Pro Loco che nei tre giorni offrirà un punto di ristoro a tema. Pro Loco borghigiana che proporrà molto altro e che nell’occasione inaugurerà anche la nuova sede, proprio in Piazza Dante. Sabato 21 alle 16.30 “L’Astronauta perduto”, chiacchierata intorno al libro del borghigiano Andrea Tagliaferri, romanzo ambientato “in piazza dei Giardini” a cura de “La Scriveria”, presenti l’autore e l’editore Electa con merenda finale. Il giorno seguente “Spetalando il petaloso” laboratorio gratuito di infiorata e fantasia per bambini e adulti. E ricordiamo che il clima di festa a Borgo San Lorenzo sarà ancora maggiore domenica, con l’appuntamento mensile di “Dalla Soffitta alla cantina”, che per l’occasione si sposta in Piazza Curtatone e Montanara, creando un unico percorso che coinvolgerà l’intero centro storico. Inoltre l’associazione Il Giorno di Poi propone un laboratorio per bambini sulla costruzione di un erbario e per gli adulti la costruzione dimostrativa di una fioriera realizzata con il legname mugellano.

Ed in attesa che i fiori invadano il Mugello e di altre sorprese in programma, tutte le informazioni su questa quarta edizione si possono trovare sul sito www.fiorinfiera.it e sulla omonima pagina facebook.