Firenze: dal 1 aprile cantieri per la tramvia in Via Valfonda, cambia il traffico in Via Nazionale

0

Firenze (di Alba Modugno) – Ancora una modifica alla mobilità fiorentina per il progetto della tramvia, ormai in costruzione da 2 anni: questa volta, a partire dal 1 aprile, i lavori saranno in Via Valfonda e a cambiare sarà l’intero traffico intorno alla stazione, Via Nazionale compresa.

Chiudendo per metà Via Valfonda, infatti, la necessità primaria è quella di permettere in maniera alternativa uscita e accesso alla stazione e al mercato di San Lorenzo, secondo un piano speciale ideato dagli uffici comunali del traffico sotto la guida dell’assessore Stefano Giorgetti nel tentativo di gestire ugualmente la viabilità fra auto, bus e motorini.

Tale intervento, che riguarda in sostanza l’ultimo tratto di tramvia, si concluderà nel giro di un anno, indicativamente a marzo 2018, quando le due nuove linee (2 e 3) collegate alla stazione saranno pronte a partire.

Una delle principali conseguenze dell’operazione è la chiusura al traffico privato di Via Nazionale, strada che diventerà dunque corsia riservata a bus, taxi e autorizzati ztl A e B, con multe per i trasgressori, segnalati da nuove porte telematiche installate.

In realtà i provvedimenti partono già dalle 21 di venerdì 31 marzo, ma sabato 1 aprile è calcolato come il vero debutto, in quanto alle 11.30 è prevista anche una manifestazione con corteo tra la stazione e Piazza Indipendenza, mentre l’intero weekend fungerà da prova generale prima che inizi la settimana.

 Ad assistere all’avvio di questa nuova mobilità vi saranno 50 vigili urbani, visto che a dover essere controllate e coordinate sono una serie di situazioni, tra cui il trasporto pubblico: ben 14 sono le linee Ataf deviate e sebbene per Via Nazionale transiteranno meno auto, si prevede il passaggio di 785 bus e 169 pullman.

Positivo si è posto comunque Giorgetti, il quale di fronte all’impossibilità di attraversare la stazione per andare da una parte all’altra di Firenze, ha affermato: “Non ci sarà più traffico di ora. Anzi secondo me i tempi di percorrenza per l’entrata alla stazione potrebbero persino migliorare.”

Lo stesso assessore ha comunque fatto qualche raccomandazione: “È semmai la coda in uscita, in via Valfonda, il rischio che potremmo trovarci di fronte. È per questo che rinnoviamo il nostro invito ad usare il meno possibile il mezzo privato per arrivare in stazione”.

Essenziale, naturalmente, perché il tutto funzioni senza troppi intoppi, è la preventiva comunicazione della grossa novità ai cittadini; ragion per cui questi ultimi riceveranno, nei giorni precedenti al cambio, una telefonata registrata dal sindaco Nardelli in persona: “Attenti, chiude Via Nazionale” recita il messaggio che sentiranno al telefono 250 mila fiorentini.

Inoltre, parallelamente ad una campagna informativa partita sui canali internet e social del Comune, 10mila sono i volantini informativi sparsi tra negozi, supermercati,alberghi, parcheggi, uffici pubblici, eccetera; 40mila quelli inviati direttamente a casa.

Ad ogni modo, per dettagli su modifiche, percorsi alternativi e deviazioni delle linee Ataf, è consigliato consultare il sito del Comune di Firenze o chiamare a Linea Comune 055055.

No comments

*