Firenze, Stella (FI): “Città maglia nera in Italia per tasse a PMI, pressione fiscale al 69,5%”

FIRENZE – “Firenze è la terza peggiore città in Italia per tasse alle Pmi (69,5%), a pari merito con Roma, preceduta in questa classifica solo da Bologna (seconda) e Reggio Calabria (prima). E’ uno scandalo, e mi chiedo con quale coraggio la giunta comunale a guida Pd riesca a dire che in questi anni ha ridotto la pressione fiscale”. Lo afferma il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia), in merito ai dati diffusi dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa (Cna) nel Rapporto 2018 sul fisco “Comune che vai, fisco che trovi”.
“Come si può pensare che le piccole e medie imprese sopravvivano a Firenze – si chiede Stella – quando ogni anno lavorano fino al 10 settembre per pagare le imposte allo Stato, alla Regione e al Comune, e solo dal 10 settembre in poi per fare profitti e pagare gli stipendi di chi ci lavora? Davvero qualcuno si stupisce nel leggere i dati di quante aziende chiudono i battenti ogni anno? Firenze è di gran lunga sopra la media nazionale, già altissima, di pressione fiscale per le Pmi (61,2%), e che nel 2018 è destinata a crescere ancora, portandosi al 61,4%. Nardella ha intenzione di fare qualcosa? Ce lo faccia sapere”.