Firenze, Stella (FI): “Comune non sgomberi solo campi abusivi ma anche edifici occupati” “Vanno restituiti ai privati che ci pagano tasse e spesso anche mutui”

Firenze – “Il Comune di Firenze non si limiti a sgomberare una tantum i campi abusivi, ma si preoccupi di restituire le decine di edifici occupati ai legittimi proprietari, che ci pagano le tasse e spesso anche il mutuo. Edifici che quasi sempre sono diventati dormitori e ricoveri per sbandati di ogni tipo, luoghi di degrado che attirano persone ai limiti della legalità. Chiediamo a Palazzo Vecchio e alle istituzioni preposte di sanare questa situazione di oggettiva illegalità, e approntare un cronoprogramma per attuare gli sgomberi dei palazzi occupati in città”. Lo chiede il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella (Forza Italia).

“Sono 64 gli edifici occupati a Firenze, un numero inconcepibile – accusa Stella -. Non basta qualche ‘sgombero spot’ una volta ogni tanto per ripristinare il rispetto della legge. L’amministrazione comunale faccia una mappatura completa di tutti i palazzi e gli edifici occupati, e proceda a un piano celere di sgomberi. Questi luoghi sono ricettacolo di degrado e spesso di criminalità, luoghi in cui trovano rifugio clandestini e spacciatori. Non è più tollerabile andare avanti così”.

“Chi occupa un appartamento Erp – aggiunge Stella – toglie il diritto alla casa a chi rispetta le regole e sta aspettando di poter disporre di un alloggio, chi occupa l’edificio di un privato toglie il diritto al proprietario di poter disporre del suo bene. Questa situazione non è più tollerabile per la continua e sistematica violazione dei diritti dei cittadini e delle leggi. Siamo stufi di assistere agli atti di illegalità di chi sostiene che occupare è un diritto: per noi la proprietà privata è un diritto. Questa amministrazione deve risposte chiare e nette ai fiorentini”.

stella