Fondazione Puccini, promozione alla Camera di Commercio

0

LUCCA – Delineata la struttura tecnico-scientifica della Fondazione Giacomo Puccini, che si avvarra’, nel quadro di una specifica convenzione, della collaborazione della Camera di Commercio per tutto cio’ che riguarda l’attivita’ di promozione della figura e dell’opera del Maestro nel suo legame con la citta’ di Lucca. Per i rapporti tra Fondazione e Camera di Commercio e’ stato delegato il consigliere Claudio Guerrieri. Al Centro studi Giacomo Puccini sara’ proposto di ricoprire il ruolo di comitato scientifico di riferimento per ogni operazione culturale intrapresa dalla Fondazione.
In questo nuovo assetto rientra l’attribuzione della direzione della Fondazione a Massimo Marsili, dirigente dell’area Promozione e Sviluppo della Camera di Commercio, che andra’ a ricoprire l’incarico a tempo e con il preciso obiettivo di rafforzare il patrimonio culturale legato al Maestro Puccini quale veicolo di promozione della citta’ in Italia e nel mondo.
Queste le determinazioni assunte oggi pomeriggio dal consiglio di amministrazione della Fondazione, che si e’ riunito alla casermetta San Colombano proprio con l’intento di definire il riassetto della Fondazione, dopo che lo scorso 1 ottobre la direttrice Gabriella Biagi Ravenni aveva rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico.
Nel corso della riunione e’ stato affrontato anche il tema delle attivita’ legate ai “Giorni di Puccini”, con il ricco calendario di eventi che interesseranno la citta’ dal 22 novembre al 22 dicembre. Il presidente ha inoltre chiesto al consiglio di amministrazione la disponibilita’ a utilizzare il pianoforte di Puccini, conservato nella casa-museo, per una trasferta a Milano nei giorni dell’Expo. “Sarebbe molto bello realizzare un evento con Andrea Bocelli – ha detto a questo riguardo Tambellini -.
Stiamo portando avanti i contatti con il management del Maestro e, se come ci auguriamo, il progetto dovesse andare a buon fine, dobbiamo essere in grado di risultare immediatamente operativi.
Per questo e’ importante che si creino fin da adesso le necessarie premesse per lo spostamento temporaneo del pianoforte” ( fonte Ansa )

No comments