Forze Armate, Lucca celebra la festa dell’Unità Nazionale

0

LUCCA – Si è celebrata stamattina la festa dell’Unità nazionale e delle Forze Armate.

La cerimonia ha preso il via con la deposizione di una corona al Monumento ai Caduti in Piazza XX Settembre ed è proseguita con la Santa Messa celebrata dall’ Arcivescovo Benvenuto Italo Castellani nella Basilica di San Michele.

Successivamente è seguito  l’Alzabandiera in forma solenne nel Cortile degli Svizzeri.

In apertura è stata data lettura dei messaggi istituzionali.

Il Prefetto, dinanzi allo schieramento delle Forze Armate, alla presenza delle autorità civili e militari, delle associazioni combattentistiche e d’arma e delle scolaresche, ha commemorato quel lontano 4 novembre 1918 per esortare a rinnovare la memoria di un sacrificio che ha condotto alla costruzione della Repubblica, con le sue istituzioni democratiche volte a garantire la libertà e il progresso sociale ed economico dell’Italia.

Ha indirizzato un sentito pensiero ai militari caduti in missioni di pace: Siamo qui a ricordare  tutti i  caduti del passato e per testimoniare la vicinanza ai militari di oggi, che con il loro impegno e la loro professionalità operano nei teatri internazionali, lontani dagli affetti familiari, per affermare gli ideali di libertà e democrazia.
Un commosso pensiero va ai militari caduti in missioni di pace.
Di questi uomini deve rimanere sempre vivo il ricordo:

proprio da queste testimonianze di impegno, alto senso civico e coraggio emerge il nuovo e prezioso compito delle Forze armate: operatori di pace e di giustizia nel mondo, prezioso strumento di cooperazione tra i popoli, di garanzia dei diritti fondamentali della persona.

A tutte le donne e gli uomini delle Forze armate deve andare la nostra ammirazione e riconoscenza”.

Infine ha concluso rivolgendo alle giovani generazioni un preciso messaggio, affinché la ricorrenza di questa giornata possa indurli a un impegno civile e sociale nella direzione della legalità e della giustizia e sia sempre presente l’amore per la Patria.

Dopo la breve allocuzione del Prefetto, è seguito il discorso commemorativo del Sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e dell’Assessore provinciale Luigi Rovai.

Subito dopo è stato letto un brano da parte di una studentessa dell’I.S.I. Machiavelli Liceo delle Scienze Umane, ed una poesia da parte di un’alunna della scuola primaria “Giuseppe Lombardo Radice” di Lucca.

A conclusione è stata data lettura dell’Orazione Ufficiale del Presidente dell’Associazione Nazionale Famiglie  Caduti e Dispersi in Guerra Cav. Giovanni Franco Della Latta.
La cerimonia è terminata con l’uscita ufficiale dei Gonfaloni e delle Autorità accompagnati dalla Banda Musicale di Nozzano.

No comments

*