Furti e rapine, controllo straordinario del territorio: Polizia e Rpc in azione per la prevenzione

0

CARRARA – La Polizia di Stato Carrara ha messo in campo uno servizio di controllo straordinario del territorio volto al contrasto dei furti e delle rapine nelle abitazioni, far percepire la presenza delle istituzioni nel quartiere in cui una settimana fa si sparò alla finestra di una abitante del medesimo e in altre zone in cui si ritiene più elevato il rischio per la sicurezza dei cittadini.

L’operazione ha visto l’impiego di numerosi uomini e mezzi, alcuni dei quali appositamente giunti dal Reparto Prevenzione Crimine per la Toscana proveniente da Firenze, specifico reparto della Polizia di Stato deputato a supportare le Questure nelle operazione di controllo del territorio e polizia giudiziaria.

Le operazioni hanno interessato, in fasce orarie diversificate, le vie del quartiere Poggi, del villaggio Castagnara, via Sottoponte, via Sottopoggiolo, via Marina Vecchia, via della Gora, via Negrelli, via Gioconda, via san Giuseppe Vecchio.

Sono state controllate 171 persone di cui 41 con precedenti penali e soggetti sottoposti ad obblighi. Di questi, 31 sono stranieri. Sono stati effettuati controlli di natura amministrativa in 4 locali, tutti ubicati nell’area territoriale sopra descritta, che sono risultati in regola con la normativa di settore. Nel corso delle operazioni, il 18 aprile u.s. è stato arrestato un 36enne di Massa per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Personale del Reparto Prevenzione Crimine, transitando in viale della Stazione, aveva visto il 36enne ed un altro giovane allontanarsi frettolosamente alla vista dell’auto della Polizia. Insospettiti da tale atteggiamento, gli operatori decidevano di sottoporre a controllo i due separatamente. Avendo ricevuto da uno dei due ragazzi spontaneamente la dose di 10 gr. di hashish acquistata dal 36enne, venivano effettuate una perquisizione sulla persona del presunto spacciatore e a casa di quest’ultimo in piazza Mercurio. Nelle tasche dei suoi pantaloni venivano rinvenuti gr. 6,40 di hashish e 1000 euro, mentre in casa sua venivano rinvenute 6 piantine di marijuana, 2 involucri di marijuana per un peso complessivo di gr. 6, una bilancia di precisione, un coltello con residui di sostanza stupefacente. Come detto, il 36enne veniva arrestato.

Nel corso dei servizi in questione gli operatori, nel dialogare con i cittadini, hanno dato consigli su come rendere più sicure le loro abitazioni invitandoli ad adottare idonee difese, passive e attive, e gli accorgimenti riassunti nel vademecum pubblicato sul sito della Prefettura e della Questura dal titolo “Come difendere la tua casa dai ladri”.

L’intensificazione dei controlli proseguirà senza soluzione di continuità.

No comments

*