Furto sventato, in manette i ladri. Tempestiva la segnalazione al 113

0

SESTO FIORENTINO – Ieri sera a Sesto Fiorentino la polizia ha sventato un furto in appartamento: tempestivo l’allarme al 113 di una residente.

A Sollicciano, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso, sono finiti due cittadini albanesi di 32 e 40 anni.

Intorno alle 20.00 una chiamata al 113 ha allertato gli agenti sul fatto che due uomini, con cappelli e guanti calzati, stavano forzando la porta finestra di un’abitazione in via Colonnata.

Subito è scattato il “piano di coordinamento” della Questura che tramite la sua Sala Operativa ha inviato sul posto la volante del Commissariato cittadino e, per tagliare ogni via di fuga ai malintenzionati, altre due “pantere” da Firenze.

In pochi attimi i due si sono ritrovati circondati dai poliziotti: uno è stato subito bloccato, mentre l’altro ha tentato invano di fuggire liberandosi frettolosamente per strada di un grosso cacciavite.

Gli operatori hanno poi verificato che la finestra dell’abitazione di via Colonnata era stata visibilmente forzata e danneggiata insieme alla porta d’ingresso del giardino.

Entrambi gli arrestati erano già noti alle forze dell’ordine; uno in particolare, il 32enne, aveva da poco finito di scontare gli arresti domiciliari in un’abitazione nella zona di via Pistoiese a Firenze.

Durante i controlli nell’appartamento gli uomini delle volanti hanno trovato in un armadio della camera da letto un “revolver 38 special” oltre a due scatole di cartucce (con dentro poco meno di 100 colpi).

La pistola è risultata un’arma clandestina illegalmente detenuta: l’uomo dovrà rispondere anche di questo reato.

No comments

*