Gaia, la situazione migliora ma l’acqua a Carrara resta non potabile

0

CARRARA – Resta non potabile l’acqua del rubinetto per i cittadini di Carrara. Rispetto a ieri però, quando era totalmente vietato qualsiasi tipo di consumo, oggi la non potabilità è superabile dopo almeno 15 minuti di bollitura. Il Gestore GAIA S.p.A. conferma la presenza di 5 autobotti sul territorio interessato dall’alluvione, con l’intento di alleviare i disagi ai cittadini procurati dalla mancanza di acqua potabile.
Le cisterne si trovano nei seguenti punti:

  • 1 in località Bonascola presso parcheggio Conad (gli abitanti di Nazzano devono far riferimento a questa cisterna);
  • 1 a Carrara Centro in Piazza del Comune;
  • 1 in località Miseglia presso la Piazza;
  • 1 in località Colonnata presso la Piazza;
  • 1 in località Fossola in Piazza della Chiesa.

Per le località Adiacenze, Avenza e Marina di Carrara il Gestore ha attivato, ad orari stabiliti, un sistema di distribuzione di acqua potabile ad uso alimentare, prelevata dal vicino acquedotto di Massa.

ALTRE ANALISI IN CORSO – Questa mattina la Asl, e nel primo pomeriggio i tecnici di GAIA, hanno eseguito una serie di campionamenti sull’acqua di Carrara per verificare la situazione. Le analisi del Gestore saranno pronte nelle prossime ore, ma – da protocollo – per la revoca della non potabilità è necessario attendere i risultati dell’Asl competente.
LA SITUAZIONE IN LUNIGIANA – Anche in Lunigiana tutte le situazioni stanno rientrando e si risolveranno definitivamente con probabilità già in tarda serata. Ad Aulla è stata individuata e riparata la perdita sull’acquedotto provocata dalla piena del torrente Aulella. I lavori sono terminati entro le 16 di oggi, quindi l’acqua sta lentamente nelle case della gente, come previsto. Le parti alte della zona andranno a regime probabilmente in tarda serata.

A Pontremoli, in località Cavezzana è stata ripristinata una tubazione rotta da una frana, nel pomeriggio il servizio era di nuovo in funzione.
A Fivizzano, nelle località Gassano, Equi, Monzone, Tenerano, Aiola e Gragnola nel corso della giornata sono stati effettuati una serie di interventi per riparare le tubazioni rotte a seguito di ripetuti eventi franosi. Il servizio è attualmente in fase di stabilizzazione, nel corso della serata si tornerà alla normalità.

Nell’arco della mattinata è stata ripristinata da Enel l’alimentazione elettrica della stazione di sollevamento di Fosdinovo, quindi, anche in questo caso, l’acqua tornerà a scorrere nelle case nel corso della serata.
Come sempre il Gestore ricorda che al ritorno dell’acqua potrà verificarsi la presenza di torbidità che scomparirà lasciando aperti i rubinetti per pochi minuti.

No comments

*

Trasporta droga, in manette un 20enne

VIAREGGIO – Nella tarda serata del 21 marzo 2015, una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Viareggio, mentre percorreva il tratto compreso tra il casello ...