“Garanzie Giovani”, a Palazzo Ducale focus sul programma

0

LUCCA – Approfondire le potenzialità del programma europeo “Garanzia Giovani” presentandone la struttura, l’articolazione e le linee attuative del progetto che, in meno di tre mesi, ha già visto registrarsi in Toscana all’apposito portale web oltre 7.200 giovani in cerca di un lavoro, di cui 875 solo in provincia di Lucca.

A questo punta il seminario in programma giovedì 3 luglio a Palazzo Ducale (sala Maria Luisa) sullo Youth Guarantee il programma europeo 2014-2015 che cerca di favorire nella ricerca di un impiego i giovani fino a 29 anni che non studiano, che non lavorano e che non possiedono un contratto di formazione o da apprendista. Se un giovane tra 18 e 29 anni è un cosiddetto Neet (non studia né lavora), può accedere alle opportunità della Garanzia Giovani, che in Toscana si affianca ed integra il progetto regionale “Giovanisì”.

Lo Youth Guarantee è un grande programma targato UE che cerca di dare risposte ad una delle più gravi piaghe del nostro tempo: la disoccupazione giovanile che in Europa riguarda 5,6 milioni di soggetti. Con l’attivazione del nuovo portale – http://webs.rete.toscana.it/idol/garanziagiovani/index.html  – si è dato la possibilità ad una larga schiera di giovani di fissare i colloqui di orientamento nei Centri per l’Impiego.

Attraverso il programma ‘Garanzia Giovani’ si possono offrire tirocini, esperienze di servizio civile, percorsi di istruzione e formazione, bonus occupazionali, mobilità verso l’estero e apprendistati mentre nei prossimi mesi dovrebbero essere anche erogati degli specifici voucher/incentivi in grado di favorire coloro che intendono mettersi in proprio.

Il seminario di palazzo Ducale comincerà alle 9.00. Sono previste anche due tavole rotonde: la prima sul  tema “il mondo del lavoro per i giovani” e la seconda su “gli enti locali, la scuola e il sociale per i giovani. Tra gli obiettivi dell’iniziativa quello di coinvolgere e responsabilizzare gli attori del mondo del lavoro, degli enti locali, del sistema educativo e dei settori dell’associazionismo e del volontariato del territorio direttamente interessati nell’attuazione del programma, affinché tutti concorrano insieme a rendere la ‘Garanzia Giovani’ un’esperienza di successo per l’economia locale.

Dopo i saluti introduttivi del presidente della Provincia di Lucca Stefano Baccelli e del presidente della Camera di Commercio di Lucca Giorgio Bartoli, interverranno il coordinatore regionale di Italia Lavoro Marco Claudi e il dirigente del Servizio istruzione, formazione e lavoro della Provincia Stefano Nicolai. Alla prima delle tavole rotonde prenderanno parte i rappresentanti delle associazioni di categoria e di alcune aziende del territorio, mentre al secondo focus interverranno i rappresentanti della scuola, degli enti locali, del Cnv, dell’azienda Usl, della Misericordia e dei sindacati.

Le conclusioni sono affidate all’assessore provinciale alle politiche del lavoro Mario Regoli.

No comments

*