Gazzarri ( TCR): “ Il Sindaco di Livorno mette a rischio il lavoro di anni”

0

LIVORNO – “Dopo un lungo percorso avviato con l’accordo di oltre 100 comuni della costa toscana per l’individuazione di un gestore unico dei rifiuti urbani e la scrittura di un nuovo piano industriale, ora il Sindaco di Livorno chiede una sospensiva della gara di affidamento per ben sei mesi. Una mossa che deve far riflettere in quanto pone uno stop forzato ad un percorso virtuoso che si pone come obiettivo il superamento dell’attuale frammentazione e dispersione dei vari gestori sui territori. Chiediamo alla Giunta delucidazioni circa la richiesta fatta dal comune di Livorno e che posizioni intenda prendere per garantire la conclusione di un lavoro ad un passo dalla fine”.  Questo il commento di Marta Gazzarri, Capogruppo di Toscana Civica Riformista e prima firmataria di un’interrogazione sul tema, sottoscritta dai Consiglieri Manneschi, Fedeli, Lazzeri, Gambetta, Carraresi, Ciucchi, Nascosti, Santini e Pellegrinotti, un atto che chiede se effettivamente sia nella facoltà dei Comuni toscani decidere unilateralmente l’interruzione dei processi previsti a livello dei singoli ATO per la riorganizzazione dei servizi di gestione integrata dei rifiuti e che conseguenza potrebbe avere tale possibilità sull’intero sistema.  “ Lo scopo del percorso- ha spiegato Gazzarri- che prevede la costituzione di una società mista  e la scelta tramite gara del partner, è quello di rendere più efficiente un servizio ai cittadini.  Il territorio costiero è già in grave ritardo, un ritardo che ha ostacolato peraltro la possibilità di raggiungere l’obiettivo ambizioso, da noi pienamente auspicato, di un ambito territoriale unico a livello regionale.  Slittare ora la conclusione della gara rischiando addirittura di fare saltare tutto o portare ad un commissariamento della società sarebbe una vera sconfitta. Mi auguro che questo pericolo e le sue deleterie conseguenze siano scongiurate”.

No comments

*