Geal, arriva il bonus acqua: 100.000 euro di rimborsi per 570 famiglie

0

LUCCA – Arriva il bonus acqua per 570 famiglie lucchesi che vivono in condizioni di disagio economico. I contributi stanziati dalla Geal sono previsti dalla normativa e implicano l’assegnazione di fondi dal proprio bilancio agli utenti direttamente in bolletta. Ammontano a 100.000 euro per le annualità 2012 e 2013. A partire dalle bollette che sono in spedizione in questi giorni, chi ha fatto richiesta di contributo ed era in possesso dei requisiti richiesti avrà uno sconto nella bolletta del servizio idrico integrato.

“L’ammontare del contributo -spiega il presidente di Geal Giulo Sensi- è stato calcolato in base ad una quota fissa predeterminata da un bando emanato congiuntamente da Geal e Comune di Lucca e una variabile ripartita fino all’esaurimento delle somme stanziate. È una misura che la normativa sulla tariffa prevede a fini di solidarietà nei confronti delle famiglie in difficoltà. La stessa somma è stata già determinata per le annualità 2014 e 2015, quindi procederemo allo stanziamento dei contributi anche per il prossimo anno”.

I requisiti per l’ottenimento dei contributi -Isee non superiore a 17 mila euro- sono stati fissati da Geal insieme all’amministrazione comunale di Lucca che ha emanato e gestito il bando pubblico.

 

“Abbiamo svolto con Geal -spiega il vicesindaco di Lucca con delega al sociale Ilaria Vietina- un lavoro sinergico per definire pubblicamente i requisiti d’accesso ai contributi. Il bando è rimasto aperto dal 19 maggio al 31 luglio e sono state 570 le persone, a cui sono intestate altrettante utenze,  che si sono rivolte all’Urp per fare domanda. Si tratta di una boccata d’ossigeno importante per le famiglie lucchesi in difficoltà, le quali possono contare su una misura duratura di sostegno finanziata con la tariffa del servizio idrico integrato”.

 

I rimborsi previsti variavano da 40 a 90 euro a seconda dell’ampiezza del nucleo familiare ed è stata ripartita fra le famiglie aventi diritto anche una quota aggiuntiva dal momento che il numero di domande non era sufficiente a coprire l’intero stanziamento di 100.000 euro.

 

Le bollette risultanti a credito a fronte dell’assegnazione del bonus acqua avranno un accredito su quelle successive previa compensazione con fatture precedenti delle quali non sia ancora stato effettuato il pagamento. Quindi l’importo rimanente non potrà essere incassato, ma verrà scontato in successive bollette. I beneficiari del contributo troveranno a partire dalla bolletta in spedizione in questi giorni l’accredito nella sezione ‘Addebiti-Accrediti’.  Per informazioni sulla propria posizione è possibile rivolgersi agli sportelli di Geal o al servizio delle politiche sociali del Comune di Lucca.

 

No comments

*