Gennaio, tempo di bilanci anche per la Polstrada: il comandante “snocciola” i dati

0

LUCCA – Gennaio, come sempre, è tempo di bilanci, anche per la Polizia Stradale. E questa mattina il comandante provinciale Calogero La Porta, durante una conferenza stampa, ha snocciolato i dati

Nel corso dell’anno 2014 sono state effettuate nr. 3940 pattuglie di vigilanza stradale, di cui nr. 2525 in ambito autostradale e nr. 1415 sulla viabilità ordinaria, anche per gare ciclistiche e manifestazioni sportive, con nr. 22.539 veicoli e nr. 25.481 persone controllate.

Sono stati redatti nr. 11312 verbali ed accertate nr. 12372 violazioni.

Infrazioni contestate:

Art.186 per guida in stato di ebbrezza nr. 176, di cui nr. 153 conducenti denunciati penalmente con un tasso alcoolemico superiore a 0,8 g/l e nr. 23 sanzionati amministrativamente perché avevano un tasso da 0,5 a 0,8 g/l e, tra questi ultimi, nr. 6 neo patentati.

TABELLA TASSO ALCOLEMICO
TASSO ETA’
18/22 23/27 28/32 OLTRE
0,5/0,8 6 5 5 7
>0,8 25 41 29 58

Art. 187 C.d.S: nr. 7 conducenti denunciati penalmente perché trovati alla guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti;

Tali controlli sono stati effettuati anche in occasione di grandi eventi che hanno interessato questa Provincia (Summer Festival – Comics – Notte Bianca).

Nr. patenti ritirate complessivamente: 272
Art. 172 C.d.S (mancato uso delle cinture di sicurezza): nr. 225;
Art. 173 C.d.S (mancato uso del casco protettivo): nr. 181

Art. 141 C.d.S (velocità non commisurata): nr. 255;
Contestata in 95 occasioni a seguito di incidente stradale

Velocità accertata con misuratori di velocità (TELELASER):

Art. 141/9° C.d.S (superamento limiti di velocità di oltre 40 km/h): 158
In particolare ci sono stati nr. 9 rilevamenti di velocità oltre i 60 km/h oltre il limite consentito
La velocità massima rilevata è stata di 181 km/h sul limite di 110 km/h e di 175 km/h sul limite di 80 km/h
Art. 141/8° C.d.S (superamento limiti di velocità di oltre 10 km/h e di non oltre 40 km/h): nr. 2751;
Art. 141/7° C.d.S (superamento limiti di velocità di non oltre 10 km/h): nr. 317;
Violazioni nei confronti dei veicoli che effettuano attività di autotrasporto di cose o persone (mezzi pesanti, camion e pullman):

Art. 179 C.d.S (violazione sul funzionamento dell’apparecchio cronotachigrafo volto ad accertare il rispetto dei tempi di guida e di riposo): nr. 15;
Art. 174 C.d.S (violazione relative al rispetto dei tempi di guida e riposo): nr. 69;
Art. 19 Legge 727/78 (violazioni relative alla mancanza dei fogli di registrazione dei dischi cronotachigrafici del periodo previsto e antecedente la data dell’accertamento): nr. 202;
Art. 12 D. Legs 286/05 (mancanza della documentazione volta ad attestare il rapporto di lavoro con l’Azienda proprietaria del veicolo): nr. 108;

Nr. 69 conducenti sono stati denunciati penalmente per guida senza patente o con patente revocata

Nr. 303 veicoli sono stati sequestrati amministrativamente di cui nr. 273 in quanto sprovvisti di assicurazione obbligatoria.

Sono state ritirate nr. 301 carte di circolazioni, in gran parte per veicoli sprovvisti di copertura assicurativa, nonché per guida senza patente, per stato di ebbrezza con un tasso superiore a 1,5 g/l., per stato d’ebbrezza con veicolo coinvolto in incidenti stradali e per alterazione psicofisica derivata da assunzione di stupefacenti.

Ci sono stati nr. 199 veicoli fermati amministrativamente, soprattutto per mancanza di revisione in ambito autostradale,

PUNTI DECURTATI nr. 14900

Nell’ambito dei nr. 51 controlli effettuati ai veicoli dedicati al trasporto di merci e di persone, sono stati espletati appositi servizi, in collaborazione con le altre Forze di Polizia e con il contributo delle Polizie Locali, nell’ambito del “Protocollo d’intesa tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ed il Ministero dell’Interno, siglato in data 14 luglio 2009”, coordinati dalla locale Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo, segnatamente al fine di incrementare il numero dei controlli su strada nei riguardi di questi professionisti a garanzia della legittimità nel trasporto e nella qualità della merce e della conformità del numero delle persone viaggianti.
ATTIVITA’ RELATIVA ALL’INCIDENTALITA’ STRADALE
Sono stati rilevati nr. 589 incidenti, di cui in autostrada nr. 372, di questi:

 incidenti mortali nr. 9 di cui nr. 6 in autostrada;
persone decedute nr. 9 di cui nr. 6 persone a seguito del sinistro avvenuto in autostrada;
 incidenti con lesioni a persone nr. 213 di cui nr. 92 verificatisi in ambito autostradale;
persone ferite nr. 357 di cui nr. 177 a seguito di sinistri avvenuti in autostrada;
 incidenti con soli danni a cose nr. 367 di cui nr. 258 in autostrada.

Dall’analisi dei dati, si riscontra che il fenomeno infortunistico è fortemente in diminuzione rispetto all’anno precedente con riferimento sia agli incidenti con feriti sia al numero di feriti. Risultano in aumento gli incidenti con esito mortale (9 a fronte di 6 nel 2013) soprattutto quelli verificatisi in autostrada (6 a fronte di 1).

Da evidenziare l’incidente mortale verificatosi nel pomeriggio del giorno 8 luglio 2014 quando una persona anziana ha perso la vita in uno scontro frontale all’interno della galleria “Monte Quiesa”, incidente causato dal fatto che la pensionata aveva fatto ingresso al casello di Massarosa, nell’autostrada A/11 “Bretella”, prendendo in contromano la corsia percorsa dai veicoli che procedevano sulla direzione di marcia da Lucca a Viareggio.

I fine settimana sono stati particolarmente attenzionati, con i cosiddetti “servizi stragi del sabato sera”, oltre che nelle strade della Versilia, nella piana di Lucca e in Garfagnana, effettuati con pattuglie di Sezioni di Polizia Stradale delle provincie limitrofe.

CAMPAGNA MINISTERIALE DI SICUREZZA STRADALE “ICARO”

Gli Istituti scolastici della Provincia di Lucca coinvolte nel Progetto “ICARO”, sulla sicurezza stradale sono state 8, con un coinvolgimento di circa 300 studenti.
Alcune di queste scuole, oltre alla parte teorica sulle regole elementari della circolazione nelle strade dei pedoni e ciclisti, al termine del Progetto hanno visitato i locali della Sezione Polizia Stradale di Lucca, dove hanno messo in pratica le regole acquisite sul percorso appositamente allestito nel piazzale esterno della Caserma di via Pisana.
Inoltre nel corso dell’anno, personale dipendente ha partecipato a varie manifestazioni che hanno interessato la cittadinanza sulle tematiche della sicurezza stradale, in collaborazione con il personale della Croce Rossa.
ATTIVITA’ DI POLIZIA GIUDIZIARIA E INVESTIGATIVA

Le persone ARRESTATE sono state nr. 11 delle quali:

 nr. _2___ a seguito di attività di indagine,
 nr. _5__ per possesso di sostanze stupefacenti;
 nr. _3__ in esecuzione di ordini di carcerazione;

Inoltre, entrando nello specifico, vi sono stati i seguenti risultati:

PERSONE DENUNCIATE ALLO STATO LIBERO 255
VEICOLI SEQUESTRATI 30
ARMI SEQUESTRATE 5
SOSTANZA STUPEFACENTE SEQUESTRATA gr. 22029,9
DOCUMENTI FALSI SEQUESTRATI (patenti- carte circ.-passaporti-permessi soggiorno) 39
ESERCIZI PUBBLICI CONTROLLATI (connessi alla circolazione stradale) 6

Tra le operazioni di Polizia Giudiziaria da evidenziare vi sono:

• Operazione a carico di una ditta di autotrasporti della Piana di Lucca, a seguito di denunce presentate da autisti dipendenti della ditta stessa, che permetteva di accertare una illecita gestione della società da parte del titolare e dei suoi diretti collaboratori. In particolare veniva accertato che i dipendenti venivano costretti, pena il licenziamento, a lavorare e a svolgere orari di guida oltre i limiti consentiti, occultando e denunciando lo smarrimento dei fogli di registrazione dei dischi cronotachigrafi, producendo attestazioni falsificate al fine di eludere i controlli di Polizia e far apparire una regolare attività.

• Operazione con la quale si denunciavano due persone responsabili di utilizzare, in alcuni veicoli pesanti per il trasporto di alimenti freschi, degli apparecchi cronotachigrafi alterati nel funzionamento, al fine di modificare i tempi di guida registrati;

• Operazione con la quale venivano scoperti due cittadini italiani, responsabili di numerose truffe (27 casi di truffe accertate) ai danni di rivenditori di attrezzature da lavoro (martelli demolitori, trapani, decespugliatori ecc.) che venivano acquistati con assegni rubati e in alcuni casi con assegni falsi e nei confronti dei quali la magistratura lucchese emetteva nr. 2 ordinanze di custodia cautelare, di cui una in carcere una agli arresti domiciliari.

In molte delle indagini, espletate nei confronti di aziende che svolgevano attività di trasporto merci, utilissima si è rivelata l’interazione con l’Ispettorato del Lavoro e con l’I.N.A.I.L. di Lucca.

No comments

*